Nel 2020 perso un occupato del turismo su 4; nell’intermediazione uno su 3

In un solo anno si è passati da 1,3 milioni di occupati a 953 mila. In pratica, sottolinea un’analisi Federalberghi – Fipe, realizzata in collaborazione con l’Ente bilaterale nazionale del turismo, è come se fosse stata cancellata una decade di sviluppo, con il numero di occupati nel settore dei viaggi in Italia tornato ai livelli [...]→ Leggi alla Fonte

Federalberghi: crollo dell’occupazione (-37,3%) negli alberghi

I dati diffusi oggi dall’Ente bilaterale nazionale del turismo fanno luce sulla devastazione che la pandemia da Covid-19 ha comportato per il turismo italiano. Nel 2020, ovvero quello che sarà ricordato probabilmente come l’anno più catastrofico per il turismo, il numero degli occupati nel settore è calato vertiginosamente: le giornate retribuite sono diminuite del 38%. [...]→ Leggi alla Fonte

I4T: accordo per soluzioni assicurative con King Holidays

Un altro nome storico del tour operating italiano sceglie di affidarsi a I4T per l’offerta di soluzioni assicurative in vista della ripresa del turismo, dopo la pausa forzata della pandemia: si tratta di King Holidays, noto marchio outgoing e incoming, presente in Italia dal 1992 e facente capo ad un gruppo internazionale leader su scala [...]→ Leggi alla Fonte

Aiav: una pagina internet per le adv che devono pubblicare l’elenco degli aiuti di Stato ricevuti

Aiav  apre una pagina internet per consentire agli associati che non hanno un proprio sito web o sono in possesso di un sito non modificabile, di adempiere all’obbligo di pubblicare online entro il 30/6 l’elenco degli aiuti di Stato ricevuti nel corso del 2020. La pubblicazione è disciplinata dalla Legge 124/2017 e riguarda gli aiuti [...]→ Leggi alla Fonte

Accor pronta a lanciare una Spac per investire fuori dal settore alberghiero

Food & beverage; lavoro flessibile; benessere; travel technology; eventi e intrattenimenti. Sono i settori, esterni ma adiacenti all’hotellerie, in cui il gruppo Accor starebbe pensando di investire nel prossimo futuro. A tal fine la compagnia francese avrebbe intenzione di lanciare un veicolo finanziario ad hoc, pensato per essere quotato sul listino Euronext della Borsa di [...]→ Leggi alla Fonte

Villaggio Monte degli Ulivi, una vacanza tra relax, solidarietà e cultura alla scoperta della Sicilia più autentica

  Il Villaggio Monte degli Ulivi è al centro del Mediterraneo. Si trova a Riesi, in Sicilia, a pochi passi dal mare, dalla storia di Agrigento e di Piazza Armerina. Qui, ai margini dell’Europa, vive una comunità che ha deciso di non fuggire dalla sua terra e di lottare per renderla migliore. Il Villaggio Monte [...]→ Leggi alla Fonte

Riaprono gli Autentico Hotels. Tante le novità in arrivo

In vista dell’imminente stagione estiva ripartono anche le attività delle strutture affiliate al soft brand Autentico Hotels con molte novità in serbo. Alcuni alberghi, per la verità, sono già aperti da tempo, come il Grand Hotel Savoia di Genova, il Leon’s Place di Roma (che ha ristrutturato il giardino e rinnovato il look delle camere), l’hotel [...]→ Leggi alla Fonte

Iberia: a luglio la capacità raggiungerà il 60% dei livelli pre-Covid

Iberia punta a raggiungere nel mese di luglio un livello di capacità offerta pari al 60% di quello relativo allo stesso periodo del 2019, grazie alla progressiva ripresa della domanda di viaggio favorita dall’allentamento delle restrizioni agli spostamenti e dal progredire delle campagne vaccinali.  Attualmente la compagnia aerea spagnola sta volando al 40% dei livelli [...]→ Leggi alla Fonte

Padova patrimonio Unesco per i cicli di affreschi del XIV secolo

Un’altra città – gioiello italiana vedrà riconosciuto il suo eccezionale patrimonio culturale dall’Unesco. La candidatura di Padova ha appena ricevuto parere positivo da Icomos (International Council on Monuments and Sites), organo tecnico a cui Unesco affida la valutazione sulle candidature a Patrimoni dell’umanità. Equivale ad una promozione, perché – come sottolineato dal governatore del Veneto, Luca Zaia – è un fatto straordinario avere un giudizio così positivo da Icomos in prima battuta. In molte altre occasioni, infatti, sono state richieste ai candidati sostanziali modifiche o integrazioni alla candidatura.

Padova patrimonio Unesco per gli affreschi del XIV secolo

Nel caso di Padova invece Icomos ha chiesto solo una modifica della denominazione del sito: da “Urbs Picta” con cui era stata avanzata la candidatura a “Cicli di affreschi del XIV secolo a Padova”. Evidentemente il latino sarebbe risultato un po’ ostico a livello internazionale. Ma quello che conta è il riconoscimento del valore universale di una zona, il padovano, in cui la tradizione dell’affresco risale addirittura al X secolo; la tecnica si è poi sviluppata fino all’eccezionale fioritura del Trecento, grazie anche alla presenza fondamentale di Giotto, che è stato d’ispirazione per tanti artisti successivi.

La Cappella degli Scrovegni di Giotto

La Cappella degli Scrovegni infatti, dipinta dal 1303 al 1305, è la massima espressione del genio creativo del pittore toscano e la sua opera meglio conservata in assoluto. Gli esperti la considerano paradigma della grandezza di Giotto nel reinventare la tradizionale pittura ad affresco e della sua innovativa rappresentazione dello spazio. «Giotto crea la prospettiva nello spazio pittorico un secolo prima che Leon Battista Alberti la teorizzi nel suo De Pictura», spiega Federica Millozzi, conservatore della Cappella degli Scrovegni e responsabile dell’Ufficio Patrimonio Mondiale e del progetto “Padova Urbs picta”. «Sono inediti anche l’attenzione agli stati d’animo dei personaggi e l’uso della rappresentazione sacra per fini celebrativi e politici».

Prato della Valle, la più celebre piazza di Padova (iStock)

LEGGI ANCHE Padova, un itinerario sulle tracce di Galileo Galilei

Grazie al riconoscimento Unesco, questo capolavoro non sarà l’unico motivo per visitare Padova: all’interno delle mura cinquecentesche della città si ammirano i cicli pittorici trecenteschi che entro la fine di luglio saranno proclamati ufficialmente Patrimonio dell’Umanità insieme alla Cappella degli Scrovegni. Sono gli affreschi nella Chiesa dei SS. Filippo e Giacomo agli Eremitani, nel Palazzo della Ragione, nella Cappella della Reggia Carrarese, nel Battistero della Cattedrale, nella Basilica di Sant’Antonio, nell’Oratorio di San Giorgio e nell’Oratorio di San Michele. Tutti insieme costituiscono un meraviglioso itinerario in un centro storico straordinariamente ampio rispetto alle dimensioni della città ed estremamente vivo.

Leggi anche

Dove Viaggi ©RIPRODUZIONE RISERVATA

L'articolo Padova patrimonio Unesco per i cicli di affreschi del XIV secolo sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

Qantas taglia drasticamente le commissioni per le agenzie di viaggio

Qantas ridurrà drasticamente le commissioni riservate agli agenti di viaggio: la fee prevista sulle tariffe internazionali passerà infatti dal 5% all’1% entro la metà del 2022. Decisione che, secondo quanto riportato da TravelMole, ha da subito acceso le proteste dell’Afta, l’associazione che riunisce le adv australiane. Il vettore sostiene che l’attuale struttura delle commissioni dovrà [...]→ Leggi alla Fonte