Il Gruppo Singapore Airlines taglia migliaia di posti di lavoro

Pesanti le conseguenze della pandemia sul Gruppo Singapore Airlines che si appresta al taglio di circa 4.300 posizioni tra le sue linee aeree (Singapore Airlines, SilkAir e Scoot). Considerando però il blocco delle assunzioni, del  ricambio naturale e dell’adozione di misure di congedo volontario, il numero potenziale del personale coinvolto sarà ridotto a circa 2.400 [...]→ Leggi alla Fonte

Fiumicino: la Plaza Premium Lounge riapre al Terminal 3

La Plaza Premium Lounge, recentemente riaperta alle partenze del Terminal 3 dell’aeroporto di Fiumicino, è pronta a servire i passeggeri delle compagnie aeree partner delle lounge che hanno ricominciato a volare, tra cui Turkish ed Etihad, nonchè tutti i passeggeri in partenza. Guidate dai principi “We Care for Your Wellbeing” di Plaza Premium Group, holding [...]→ Leggi alla Fonte

Una Boccata d’Arte: i borghi italiani si trasformano in un museo diffuso. Da visitare nel weekend

Venti artisti per venti borghi, uno per ogni regione d’Italia. La prima edizione di Una Boccata d’arte trasforma i piccoli gioielli italiani in un museo d’arte contemporanea a cielo aperto: tra mura medievali, piazze silenziose e paesini sperduti nelle campagne, inaugureranno, nel weekend di sabato 12 e domenica 13 settembre e rimarranno esposte fino all’11 ottobre, venti opere site-specific, create dagli artisti appositamente per quei luoghi.

Il risultato è una grande mostra collettiva diffusa lungo tutta la penisola, che è un invito al viaggio e alla scoperta. Il merito del progetto è della Fondazione Elpis, che, in collaborazione con Galleria Continua, ha voluto dare ossigeno ai borghi italiani coinvolti. Rivitalizzarli e riportarli al centro delle rotte del turismo. Proprio nell’anno in cui ci siamo trovati a riscoprire i tesori a due passi da casa, il suggerimento è ancora quello di partire dal piccolo per lasciarsi sorprendere dalla bellezza di luoghi rimasti segreti per troppo tempo.

Una Boccata d’arte: i borghi e gli artisti protagonisti

Da dove iniziare, dunque? Magari da una gita fuoriporta per scoprire l’opera d’arte più vicina. E non c’è che l’imbarazzo della scelta. In Veneto, nel borgo di Valbelluna, Bekhbaatar Enkhtur di Ulan Bator, ha realizzato delle sculture di cavalli in argilla non cotta. Un ricordo del suo Paese lontano. A Pisticci, in Basilicata, sventolano le poesie serigrafate su bandierine appese tra le strade dell’artista Sabrina Mezzaqui.

Clarissa Baldassarri porta invece a Castellaro Lagusello l’eco dei suoni e dei riflessi del suo lago in un’installazione che combina suoni e videoproiezioni. Stimola l’ascolto, la riflessione sul tempo, ci riporta alla natura.

Castellaro Lagusello, nel mantovano, è protagonista del progetto Una Boccata d'arte (ph. © CM Graphic Designer)
Castellaro Lagusello, nel mantovano, è protagonista del progetto Una Boccata d’arte (ph. © CM Graphic Designer)

In Abruzzo, a Santo Stefano di Sessanio, il duo di artisti Antonello Ghezzi firma I Am With you, I Have Always Been with You, Don’t Be Afraid Under the Same Sky, una grande bandiera che è un omaggio alle notti stellate che illuminano il borgo e un “messaggio d’amore, per chi ha bisogno di essere parte di qualcosa che gli dia un senso, un’origine, una nazionalità più grande, per sentirsi protetti e non sentirsi soli”.

LEGGI ANCHE: Borghi sul mare: i più belli per un weekend in Italia

Tra gli altri borghi protagonisti, si trovano poi in Calabria, Soverato Vecchia, con l’artista Matteo Nasini. In Campania, Sant’Agata de’ Goti, con l’opera di Ornaghi & Prestinari. A Montovolo, in Emilia-Romagna, il borgo di Grizzana Morandi, con Massimo Uberti. In Friuli-Venezia Giulia, Sutrio, con l’artista Sabrina Melis. In Lazio nel borgo di Ronciglione, l’opera di Marta Spagnoli, mentre in Liguria, Elena Mazzi ha realizzato un’installazione per il borgo di Cervo. Una Boccata d’arte arriva nel borgo di Acquaviva Picena, nelle Marche, con Matteo Fato, mentre in Molise sono protagonisti il paese di Sepino e Francesco Pozzato.

Uno scorcio del rione Dirupo a Pisticci, in Basilicata (ph. © Daniele Viggiani)
Uno scorcio del rione Dirupo a Pisticci, in Basilicata. È uno dei borghi di Una Boccata d’arte (ph. © Daniele Viggiani)

Ci si sposta in riva al lago in Piemonte, dove a Orta San Giulio inaugura l’opera di Paolo Brambilla, mentre in Valle d’Aosta è stato scelto Alvise: qui, l’intervento è firmato da Alice Visentin. In Umbria, si va nel borgo di Massa Martana, per vedere la creazione di Arcangelo Sassolino, mentre in Puglia a Presicce – Acquarica c’è Claudia Losi. Volterra è il porta bandiera per la Toscana con Marinella Senatore, così come Mezzano per il Trentino Alto Adige con l’artista Luca Pozzi.

Nelle isole, invece, ecco il borgo di San Pantaleo, in Sardegna, con Giovanni Ozzola; e Ferla, in Sicilia, con gli artisti Marta De Pascalis e Filippo Vogliazzo.

LEGGI ANCHE: Laghi del Piemonte: una gita tra il lago Maggiore, d’Orta e Mergozzo

Una Boccata d’arte, informazioni pratiche

Questo è solo un assaggio di quello che si potrà scoprire nel weekend. Il viaggio di Una Boccata d’arte attraverso le 20 tappe italiane, con dettagli sui borghi e i progetti degli artisti e le modalità di partecipazione agli eventi d’inaugurazione, si trovano sul sito unaboccatadarte.it, negli eventi Facebook e sul profilo ufficiale Instagram.

Leggi anche

L'articolo Una Boccata d’Arte: i borghi italiani si trasformano in un museo diffuso. Da visitare nel weekend sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

Monte Generoso, weekend panoramico nel Mendrisiotto giovane e bio

L’appuntamento è il prossimo 18 settembre sul Monte Generoso, al Fiore di pietra, lo scenografico ristorante-rifugio disegnato dall’architetto ticinese Botta a 1.700 metri di altezza su un precipizio roccioso. Affacciato su un panorama che con il bel tempo arriva al Bernina, alla regione del San Gottardo, al Gran Paradiso e al Monte Rosa, e, sotto, Milano con la Pianura Padana fino agli Appennini. Un suggestivo colpo d’occhio anche sul Mendrisiotto, regione in bilico tra Italia e Svizzera, che oltre a essere zona di transito importante conserva il verde paesaggio collinare, in parte coltivato a vigna, gli ampi parchi naturali, le gole impressionanti.

Monte Generoso, weekend panoramico

Il Monte Generoso è pure un luogo che fa vivere l’emozione della montagna nonostante la facilità di arrivo. Con un trenino a cremagliera dalla minuscola stazione di Capolago, sul lago di Lugano (quest’anno attivo fino all’8 novembre). Finanziato come la ferrovia dalla Federazione della Cooperative Migros, il Fiore di pietra si sviluppa in torri che si innalzano muovendosi verso l’esterno per poi richiudersi ai piani alti, come i petali di un fiore. All’interno, spazi espositivi, sale conferenze, terrazze panoramiche, bar, ristoranti.

Monte Generoso
Disegnato dall’architetto Botta a 1.700 metri di quota, il Fiore di pietra si affaccia su una splendida vista tra Italia e Svizzera

L’occasione per andarci? L’AperiBio Ticinese, evento che il 18 settembre festeggia i 130 anni della Ferrovia del Monte Generoso, compiuti lo scorso giugno, e un più deciso passaggio di tutta l’azienda verso la sostenibilità. Il nuovo cocktail sarà nella carta del Fiore di pietra pure dopo.  Tutte le informazioni su eventi, gastronomia e tariffe si trovano sul sito della Ferrovia del Monte Generoso: vedi questo link.

Giovani start up bio: Sambì e Bisbino

A realizzare l’AperiBio Ticinese e il nuovo cocktail sono chiamate due giovani aziende locali: la Sambì e la Bisbino, entrambe ticinesi DOC. Sambì è nata grazie a due giovani non ancora trentenni, Gabriele, ingegnere enologo, e Martino, viticoltore. I due fratelli hanno dato un’impronta biologica al lavoro iniziato dai genitori nell’azienda di Arogno, borgo alle pendici del monte Sighignola e non lontano dal lago di Lugano. A Capolago creano una bevanda che dà il nome alla nuova azienda, Sambì. Leggermente alcolica e frizzante, si basa su ingredienti 100% biologici: fiori di Sambuco della Val Mara, acqua del Monte Generoso, zucchero e limone.

Monte Generoso, erbe, radici e infiorescenze

Anche Bisbino inizia con quattro giovani professionisti con esperienze diverse: un produttore di birra artigianale, ma anche conserve e succhi di frutta bio a Sagno, un addetto alla distribuzione di bevande, un avvocato e un grafico. Il successo ha arriso all’avventura di Bisbino già nel 2016, con il loro Gin, a cui si sono aggiunti l’Amaro Generoso, la Birra Matta, il Bisbino Ginger Dry. E Barbaro, originale bitter dal carattere deciso ma fresco grazie alle note agrumate delle scorze d’arancia e all’intensità del rabarbaro. Oggi la maggior parte delle erbe, radici e infiorescenze usate nei loro prodotti viene coltivata con metodi biologici negli storici giardini di Sagno, a 700 metri di quota nella Valle di Muggio.

Il Geoparco delle Gole della Breggia

Un luogo suggestivo, da visitare, magari in abbinamento al Geoparco delle Gole della Breggia, dove è possibile osservare, su una superficie di circa 65 ettari e una lunghezza di più di 1,5 km, una grande varietà di habitat naturali: rapide, cascate, i più disparati tipi di roccia e numerose specie di animali e piante protette.

 

Monte Generoso
Il Parco delle Gole della Breggia, in Val di Moggio, vanta rocce affiorate che coprono un arco di centinaia di milioni di anni

130 anni e non dimostrarli

Il nuovo AperiBio Ticinese del Monte Generoso, sorta di versione ticinese tutta bio dello Spritz, nasce dalla combinazione del Sambì con il Barbaro. Vuole sancire un importante cambiamento nella Ferrovia del Monte Generoso, che negli anni venturi mira a diventare una destinazione sostenibile a 360 gradi, toccando tutti i lati: ambientale, alimentare, economico, sociale.

Monte Generoso, il sentiero alla Grotta dell’Orso

Già da tempo qui sono stati attivati progetti a basso impatto, come l’escursionismo a piedi o in mountain-bike. Tra i percorsi che si estendono per oltre 51 chilometri, in una natura dove regnano capre e pecore, spicca il sentiero alla Grotta dell’orso, dove furono ritrovati reperti di 800 animali vissuti ed estinti circa 60.000 anni fa, e il Percorso delle Nevère, dove si osservano le tracce delle costruzioni di pietra usate per refrigerare il latte.

Monte Generoso
Nel 2019 la Ferrovia Monte Generoso ha ottenuto un riconoscimento per la qualità della gestione naturalistica delle aree verdi vicino al Fiore di pietra

Interessante anche la conservazione della storica ferrovia a cremagliera. Una mobilità in treno che è in sintonia con il completamento, a inizio settembre, della nuova Galleria di base del Ceneri. Il collegamento, togliendo l’equivalente di 3.000 camion dalle strade, ridurrà, si calcola, le emissioni di anidride carbonica di 900 tonnellate al giorno.

Nel Fiore di pietra, sostenibilità ha già significato valorizzare il legame con il territorio e riscoprire la tradizione. Così, gli aperitivi, i pranzi di stagione e le serate ticinesi, sono stati organizzati con piatti creati da ingredienti locali, e innaffiati da vini soltanto ticinesi.

Un weekend a Lugano

Un invito al Monte Generoso è facilmente abbinabile a un weekend a Lugano, sempre vivace. Fino a fine settembre c’è la decima edizione del Longlake Festival. Con un ampio cartellone di concerti, spettacoli, eventi per famiglie. Ma la città offre occasioni di assaggi gustosi tutto l’anno. Si provano con i Food & Wine Tour, visite guidate attraverso il centro storico che con varie fermate compongono un menu itinerante tra le  specialità ticinesi.

Gli amanti dell’arte trovano tanti appuntamenti al Masi, il Museo d’arte della Svizzera Italiana racchiuso nel gioiello architettonico del Lac. Tra questi le mostre in apertura a settembre: Tra le ciglia, dedicata all’artista ticinese Paolo “Pam” Mazzuchelli, e Hans Josephsohn, in occasione del centenario della nascita dello scultore.

Monte Generoso
Mostre interessanti al MASI, il Museo d’arte della Svizzera Italiana nella cornice del LAC

 

Per la notte, ha riaperto la scorsa primavera, con le camere doppie rivisitate, l’Hotel International Au Lac, storico hotel sul lago accanto al LAC. Mentre a luglio, in centro città, è stata la volta dell’Hotel Lugano Dante, riaperto completamente rinnovato.

Il Mendrisiotto offre un incentivo in più a partire: chi prenota un soggiorno di almeno tre notti fino al 31 ottobre ha in regalo un blocchetto di buoni del valore di 50 franchi. Basta registrarsi sul sito web di Mendrisiotto Turismo dopo la prenotazione dell’albergo, mendrisiottoturismo.ch.

Leggi anche

L'articolo Monte Generoso, weekend panoramico nel Mendrisiotto giovane e bio sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

Casa delle donne di Amatrice: al via i corsi di artigianato e gli appuntamenti culturali

Come ricostruire il futuro a partire dalle donne. Taglio del nastro domenica 13 settembre, per le attività nella nuova Casa delle Donne di Amatrice, costruita nella frazione di Torrita come un padiglione di design, in vetro e legno. L’ambizioso progetto della ricostruzione post terremoto trova qui un nuovo punto di aggregazione al femminile. Come sottolinea Sonia Mascioli, presidente della Casa delle Donne, “inizieremo subito i nostri corsi di ceramica o tessitura ma in calendario ci sono anche presentazioni di libri, incontri, nonché corsi di cucina”.

“Questa casa vuole diventare l’epicentro per scambi, idee, racconti di donne – aggiunge la presidente – iniziamo domenico 13 settembre con un evento di raccolta fondi per la sistemazione dello spazio di verde pubblico di Torrita di Amatrice,
ci siamo impegnate e proprio domenica renderemo pubblica la riqualificazione di quest’area. Dal 21 al 27 settembre, invece, arriva il progetto “Residenza d’artista” in collaborazione con la Casa della Montagna del Cai: un gruppo di artisti ha girato l’Appennino centrale producendo opere d’arte e per una settimana nomi come Angelo Bellobono, artista alpinista, insieme ad altri, saranno nostri ospiti”.

Il padiglione in vetro e legno che ospita la Casa delle donne (ph: CDM Servizi – Amatrice)

Dai primi di ottobre via anche ai corsi di ceramica e tessitura. Il primo laboratorio di ceramica, tenuto dalla stessa presidente Sonia Mascioli, architetto e abile ceramista, è dedicato alla realizzazione di scarpette rosse da esporre il 26 novembre nella Giornata contro la violenza di genere sulle donne.

LEGGI ANCHE Lazio: cosa visitare e dove andare in vacanza

I corsi di tessitura partono invece nel mese di novembre con Assunta Perilli, famosa per la sua bottega “La Fonte della Tessitura” a Campotosto, dove fila e tinge tessuti con camomilla, cipolla o noce. È lei ad aver recuperato antichi semi di lino (hanno più di 150 anni) dai quali ottiene un filato pregiatissimo; insegna alle sue allieve antiche tecniche di tessitura con attrezzi come la “conocchia”, per filare come un tempo la lana e il lino.

Il telaio e l’area dedicata alla tessitura (ph: CDM Servizi – Amatrice)

Non mancheranno i corsi di cucina per imparare in poche ore la ricetta dell’amatriciana perfetta e si potrà fare shopping goloso presso la Casa delle Donne acquistando Il Dolcelaga,  dessert tipico realizzato con la collaborazione della pastry-chef Serenella Deli, grazie alla vittoria del bando Regione Lazio Food Innovation Hub. Monoporzione o formato famiglia, è uno dei tanti progetti della Casa delle Donne che guarda al futuro. Scritto in rosa, anche con pentole e fornelli.

Leggi anche

L'articolo Casa delle donne di Amatrice: al via i corsi di artigianato e gli appuntamenti culturali sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

Fiumicino: primo scalo al mondo ad ottenere le 5 stelle Skytrax per i protocolli di sicurezza

Fiumicino è stato insignito da Sytrax delle 5 stelle per le misure e protocolli adottati dal “Leonardo da Vinci”: lo scalo romano risulta il primo aeroporto al mondo a ricevere questa attestazione che si aggiunge alla Biosafety Trust Certification di Rina e all’Airport Health Accreditation di Aci, assegnate di recente agli scali della Capitale. Al [...]→ Leggi alla Fonte

Air Astana, dal 2 ottobre il nuovo volo da Almaty a Francoforte

Air Astana introdurrà, a partire dal 2 ottobre 2020, il nuovo volo diretto da Almaty a Francoforte. Inizialmente due volte a settimana, le frequenze aumenteranno a tre a settimana dal 26 ottobre (lunedì, mercoledì e venerdì). La rotta sarà operata con un Airbus A321LR, con arrivo di prima mattina a Francoforte e comodi collegamenti verso [...]→ Leggi alla Fonte

Royal Caribbean nomina un’ex ambasciatrice Usa quale senior vice president corporate affairs

“In qualità di compagnia globale con interessi in tutti i continenti, siamo abituati a muoverci in un mondo complicato. Questi ultimi mesi, tuttavia, ci hanno ricordato più di qualsiasi altro periodo quanto sfidante possa essere l’ambiente che ci circonda. L’esperienza decennale di Donna nel gestire la complessità dei vari ecosistemi culturali e normativi ci permetterà [...]→ Leggi alla Fonte

Costa: ecco il programma per l’inverno. Cresce il numero di crociere disponibili

La grande novità sarà il debutto della nuova Costa Firenze, in costruzione presso lo stabilimento Fincantieri di Marghera: a partire dal 27 dicembre, gli ospiti potranno scoprire questa nave di ultima generazione con una vacanza di sette giorni nel Mediterraneo occidentale, che permetterà di visitare Savona, La Spezia, Napoli, Valencia, Barcellona e Marsiglia. Ma il [...]→ Leggi alla Fonte