Photofestival: Milano riparte dalla fotografia d’autore

Scenari, orizzonti, sfide. Il mondo che cambia. È un titolo imprevedibilmente attuale quello della quindicesima edizione di Photofestival, che torna a Milano e in diverse località in Lombardia, dal 7 settembre al 15 novembre. La rassegna di fotografia d’autore, che doveva tenersi la scorsa primavera, ma che, come altri eventi, è stata rimandata a causa dell’emergenza Coronavirus, trova infatti un inedito palcoscenico autunnale. Una città cambiata, un momento storico complesso, che ha lasciato un segno indelebile nelle nostre vite, modificando approcci e percezioni.

Così, il Photofestival 2020 assume un significato particolare e si pone come un’occasione di ripartenza per la città di Milano. Nuova linfa per la sua vita culturale. Tutto grazie al contributo di operatori, galleristi e autori che hanno lavorato insieme in questi mesi, sotto la direzione artistica di Roberto Mutti, per creare una rassegna all’altezza delle aspettative, ancora una volta, di alto livello.

Le mostre del Photofestival 2020

Sono infatti ben 140 le mostre fotografiche previste nei prossimi due mesi di programmazioni, ospitate in diverse location della città di Milano, ma diffuse anche nell’hinterland e in alcune delle Province lombarde, tra cui Monza, Lecco, Pavia e Varese. Si va dalle gallerie d’arte, musei, biblioteche, sedi municipali, ai negozi e show-room, mentre a Milano si conferma come polo principale di attrazione il Palazzo Castiglioni di Confcommercio Milano, dove, dall’1 al 15 ottobre, si terrà la mostra collettiva “Il rigore dello sguardo”, con opere dell’archivio della Fondazione 3M realizzate in epoche diverse da autori famosi (Gabriele Basilico, Gianni Berengo Gardin, Ferruccio Leiss, Gianni Borghesan, Piergiorgio Branzi, Franco Fontana, Federico Vender, Elio Luxardo) e da altri più giovani.

Photofestival Mauro Scarpanti
Mauro Scarpanti, Brick Factory, in mostra durante il Photofestival dal 20 settembre al 30 ottobre presso la Casa Museo Spazio Tadini (©️Mauro Scarpanti)

Tra le esposizioni più importanti, ricordiamo anche “Sguardi a fior di Pelle” in collaborazione con Giuliani dal 5 al 25 ottobre al Centro Culturale di Milano, collettiva che raccoglie un panorama di importanti autori italiani e internazionali che si sono misurati dalla seconda metà dell’Ottocento a oggi con i più diversi generi fotografici. Tra gli autori in mostra: Giorgio Sommer, Luigi Chierichetti, Josef Sudek, Gianni Berengo Gardin, Roberto Polillo, Mario Giacomelli, Luigi Ghirri, Franco Fontana, Nino Migliori.

Non mancano gli appuntamenti per gli appassionati di fotografia di viaggio. Ecco allora la personale di Maurizio Coppolecchia, “Lo sguardo immediato“, dal 14 al 24 ottobre, alla Stamberga Art Gallery, di Milano. Ma anche Roberto Polillo, con “Future Cities, il mondo che cambia”, dal 22 ottobre al 15 novembre, alla Noema Gallery, Milano, e la coppia Silvia Crippa e Giorgio Zara, con “164 piedi – Sardegna dallo Zenit al Nadir”, dal 29 ottobre al 15 novembre, presso Oxy.gen di Bresso.

LEGGI ANCHE: Paesaggi da favola: le migliori foto premiate da Agorà

Gli eventi e le novità del Photofestival 2020

Il Photofestival sarà quindi animato da personali e collettive di fotografi di fama e di talenti emergenti. Ma non solo: il ricco palinsesto prevede una serie di eventi collaterali come incontri con i fotografi, presentazioni, letture e workshop.

Confermato il catalogo cartaceo della manifestazione, distribuito gratuitamente in tutti gli spazi espositivi del circuito e in alcuni luoghi turistici e culturali di Milano. Mentre la novità di quest’anno è la mappa dei luoghi di Photofestival, per orientarsi nella città alla ricerca delle mostre. La guida sarà consultabile nelle pagine finali del catalogo cartaceo, suddivisa per aree, e sarà disponibile anche in versione web dal sito milanophotofestival.it.

©️Roberto Isotti e Alberto Cambone - Homo ambiens
Roberto Isotti, Alberto Cambone , Homo Ambiens, dal 4 ottobre 2020 al 4 aprile 2021, Oasi WWF Giardini “Pippa Bacca” (Casa degli Artisti) Milano

LEGGI ANCHE: La Sardegna autentica svelata dai ritratti del libro “Senza Mare”

Informazioni pratiche

Informazioni sul Photofestival, dal 7 settembre al 15 novembre, si trovano sul sito ufficiale, milanophotofestival.it, e sui canali social della manifestazione: facebook.com/photofestivalmilano e instagram.com/milanophotofestival. Gli hashtag ufficiali: #PhotofestivalMilano e #MiPF20

L'articolo Photofestival: Milano riparte dalla fotografia d’autore sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

Caldana Europe Travel amplia la programmazione Italia per settembre e ottobre

Dopo un’estate in buona parte all’insegna dei tour in Italia, Caldana Europe Travel annuncia una fitta programmazione ampliata per i mesi di settembre ed ottobre, con partenze aggiuntive e anche itinerari nuovi rispetto al catalogo Viaggi Guidati Special 2020, tutti dedicati alle straordinarie bellezze del nostro Paese. Gli itinerari più gettonati, sottolinea l’operatore, sono il [...]→ Leggi alla Fonte

Hilton Milan: con la formula “EventReady with CleanStay” mice ed eventi in sicurezza

Dalla riapertura dello scorso 1° luglio, Hilton Milan ha reintrodotto progressivamente i principali servizi, inclusa l’offerta per eventi e mice, in modo da consentire ai propri ospiti di ripartire anch’essi con la propria quotidianità (lavorativa e non) in tutta sicurezza. La formula CleanStay, alla base del ripristino delle attività dell’hotel per garantire la massima sicurezza [...]→ Leggi alla Fonte

Demoskopika: a rischio 220 mila posti di lavoro nel turismo

Sono numeri sconfortanti quelli snocciolati all’Ansa dal presidente dell’istituto Demoskopika, Raffaele Rio, ma che ben rappresentano gli effetti della pandemia sul comparto dei viaggi. Stando alle analisi della società di ricerche statistiche ben 50 mila imprese del turismo rischierebbero oggi la chiusura, mettendo a repentaglio qualcosa come 220 mila posti di lavoro, la metà dei [...]→ Leggi alla Fonte

Isole Canarie, alla scoperta delle cantine e delle 135 varietà d’uva

Con una posizione geografica invidiabile in mezzo all’Oceano e una consolidata esperienza nella coltivazione delle viti, l’arcipelago delle Canarie è una delle principali “cantine” del mondo. La coltivazione della vite risale al periodo dei primi conquistadores che, a partire dal XV secolo, importarono alcune tra le più pregiate uve spagnole come la malvasía, così celebre [...]→ Leggi alla Fonte

I cinesi tornano a volare: traffico domestico quasi ai livelli 2019

Una ventata di ottimismo per il traffico passeggeri in Cina: nella seconda settimana di agosto gli arrivi nazionali negli aeroporti del Paese hanno raggiunto l’86% dei livelli del 2019 e le prenotazioni addirittura il 98%; questa settimana, la capacità delle compagnie aeree nazionali è sarà superiore del 5,7% rispetto all’ultima settimana di agosto 2019. Tutt’altro [...]→ Leggi alla Fonte

Egitto: le regole per visitare musei e siti culturali. Crociere ferme fino a ottobre

L’Egitto del turismo riparte il 1° settembre con la riapertura dei principali siti culturali del Paese, mentre per le crociere occorrerà attendere ancora un mese, fino ad ottobre. Secondo quanto comunicato dall’Ufficio turistico egiziano in concomitanza alla graduale riapertura dei siti entrerà in vigore anche un regolamento aggiornato per gli operatori. Tre le misure previste, [...]→ Leggi alla Fonte

Egitto promotore di un vertice internazionale per rilanciare il turismo

Una conferenza internazionale dei ministri del turismo per discutere del futuro globale del settore all’indomani della crisi da Covid-19: è la richiesta che il ministro egiziano del turismo e delle antichità Khaled Al-Anani (nella foto) ha rivolto a Zurab Pololikashvili, segretario generale dell’organizzazione Unwto. L’incontro dovrebbe svolgersi proprio nel Paese, sotto l’egida dell’Organizzazione mondiale del [...]→ Leggi alla Fonte

eDreams Odigeo: primo trimestre fiscale a picco ma trend in miglioramento

Sono numeri impietosi quelli registrati da eDreams Odigeo per il proprio primo trimestre fiscale chiuso a giugno 2020. Un andamento purtroppo prevedibile, che ha visto la compagnia chiudere con utili netti rettificati in rosso per 23,6 milioni di euro (nello stesso periodo dell’anno scorso erano in territorio positivo per 9 milioni), nonché con margini operativi [...]→ Leggi alla Fonte

Riapre lo storico resort Terme di Saturnia, con un’offerta speciale

Dal 1919 ospitalità e benessere, natura e relax sono di casa nello storico resort Terme di Saturnia. Rinnovato oggi negli ambienti e negli spazi comuni, negli arredi e nei colori, il 3 settembre è pronto a riaprire i battenti nella stessa cornice di sempre: il cuore della Maremma Toscana, a ridosso del piccolo borgo medioevale di Saturnia.

Saturnia è una zona nota in tutto il mondo per le sue calde acque sulfuree, considerate “un dono degli dei” prima dagli Etruschi e poi dai Romani. Acque miracolose che sgorgavano spontanee dal cratere del vulcano Saturno, con le loro proprietà curative, terapeutiche e rilassanti.

Il progetto di rinnovamento del resort Terme di Saturnia Natural Destination, oggi come fu già cent’anni fa, dà il via a un nuovo capitolo della sua storia.

Relax nella piscina del resort Terme di Saturnia
Relax nella piscina del resort Terme di Saturnia

L’offerta speciale in occasione della riapertura

La riapertura del resort Terme di Saturnia è in programma appunto il 3 settembre 2020. Tra i principali servizi, il più esclusivo rimane la secolare sorgente d’acqua termale, che da oltre tre mila anni sgorga dal cuore della terra alla temperatura di 37.5 gradi centigradi. A ciò si aggiungono, tra le altre novità, camere e aree comuni rinnovate; ambienti nuovi, trattamenti benessere e varie offerte per una vacanza all’insegna del benessere totale.

Per festeggiare il nuovo inizio, a chi prenota un soggiorno di almeno 3 notti dal 3 al 6 settembre 2020, Terme di Saturnia offre una notte in omaggio con colazione e ingresso illimitato alla Sorgente Termale. L’offerta Grand Re opening include anche una cena per due al 1919 Restaurant e 10% di sconto sui trattamenti spa.

Una suite del resort Terme di Saturnia

Ambienti rinnovati e nuovi spazi per gli ospiti

Mentre all’interno i colori caldi ispirati al paesaggio maremmano incontrano le diverse tonalità di azzurro che assume l’acqua della sorgente termale, fuori, sono il parco con i pini secolari, i giardini privati e le piscine termali i protagonisti della scena.

Opere e oggetti di design, arredi moderni che ben si armonizzano con tutto il contesto arricchiscono il contesto, insieme con un nuovo Patio, che sarà il luogo di incontro per gli ospiti che potranno godere di una pausa rigenerante, magari in compagnia di un buon vino toscano e un’ampia scelta di etichette italiane e internazionali.

La Biblioteca del bar, una delle aree comuni del resort

Doppio benessere: l’acqua termale e i trattamenti in Spa

Per la presenza di due gas disciolti, l’idrogeno solforato e l’anidride carbonica, l’acqua di Saturnia è salutare per la pelle, l’apparato respiratorio e muscolo-scheletrico.

Ai benefici naturali dell’acqua termale, si aggiungono quelli procurati dai trattamenti della SPA & Beauty Clinic, specializzata in massaggi e consulenze mediche, trattamenti termali ed estetici.

Tra le novità in vista della riapertura, il lifting naturale viso Kobido, che ha già nel significato del suo nome Antica Via della Bellezza la promessa di migliorare la salute naturale della pelle e rallentare i processi di invecchiamento; e il massaggio con canne di bambù, simbolo di salute, fortuna ed eterna giovinezza, che aiuta il drenaggio dei liquidi e la rigenerazione dei tessuti (il che lo rende molto adatto anche agli sportivi per le qualità decontratturanti e rinvigorenti). L’olio utilizzato, estratto a freddo dal midollo della pianta, ha proprietà idratanti ed elasticizzanti, oltre a un alto contenuto in silicio ed enzimi antiossidanti.

Ancora un’immagine della piscina di Terme di Saturnia

L’estate a Saturnia dura fino a settembre

Dal 3 al 30 settembre tutti i soggiorni minimo di 3 notti con trattamento B&B includono anche una cena di 3 portate, un Sun Beauty Treatment a scelta da 20 minuti a persona, ingresso illimitato alla Sorgente Termale, alle vasche idromassaggio, ai percorsi vascolari e idromassaggi in cascata e al Parco Termale, accesso al Bagno Romano con Sauna e Bagno Turco, oltre all’uso della palestra, del campo da tennis e del Golf Diving Range. Così a Saturnia l’estate e la vacanza durano più lungo.

 

L'articolo Riapre lo storico resort Terme di Saturnia, con un’offerta speciale sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte