Svizzera Turismo: Federer fa coppia con Robert De Niro nella promozione del Paese

Roger Federer, nuovo ambasciatore di Svizzera Turismo, è il protagonista dell’ultimo video dell’organizzazione turistica, affiancato dalla leggenda del cinema e vincitore di Oscar Robert De Niro. Nel breve video, De Niro rifiuta l’invito di Roger Federer a prendere parte a un film sulla Svizzera. De Niro non mette in dubbio che il Paese offra una [...]→ Leggi alla Fonte

Percorsi trekking e sapori: alla scoperta della Valtellina

Un’estate zaino in spalla, all’insegna del trekking lungo gli itinerari naturalistici della Valtellina. E nello zaino, panini gourmet con bresaola della Valtellina IGP. In vista della bella stagione e della possibilità di tornare a viaggiare, il Consorzio di Tutela Bresaola della Valtellina ha ideato per gli appassionati di natura, sport e sapori autentici una raccolta di esperienze ad hoc. Una guida pocket (si può scaricare qui), che unisce dieci itinerari da fare a piedi tra la Valtellina e la Valchiavenna ad altrettanti panini a base di Bresaola IGP.

Valtellina trekking itinerari natura enogastronomia Bresaola IGP guida pocket Destinazione Bresaola
Valchiavenna, Marmitte dei Giganti

Percorsi trekking e panini di gusto

La guida “Destinazione Bresaola” abbina dieci percorsi trekking di diverse difficoltà e durata, ma adatti a tutti, a dieci panini da assaporare ammirando le cime, i laghi e l’atmosfera, circondati dai profumi e dai colori delle Alpi lombarde.

Dieci diversi modi per scoprire la Valtellina, gustando tra una pausa e l’altra (o una volta giunti a destinazione) il salume tipico IGP che nasce e viene prodotto in valle secondo un antico e rigoroso disciplinare.

Valtellina trekking itinerari natura enogastronomia Bresaola IGP guida pocket Destinazione Bresaola
Panino Marmitta, preparato con Formaggio d’Alpeggio, peperoni grigliati, salsa di avocado, Bresaola della Valtellina IGP, ciabattina di pane bianco

I 10 percorsi trekking sono stati realizzati con il contributo di Luca Bonetti, esperto del territorio, guida turistica e presidente dell’Associazione Guide di Valtellina, e con il supporto delle comunità montane che ospitano i percorsi sulla piattaforma valtellinaoutdoor.it.

I panini a base di Bresaola IGP, invece, nascono dalla collaborazione tra il Consorzio di Tutela Bresaola della Valtellina e il foodblogger Alex Li Calzi, aka L’orso in cucina, che ha messo a punto le ricette su misura.

GUARDA ANCHE: Scoprire l’Alta Valtellina in sella a una e-bike

10+10 modi per vivere e gustare la Valtellina

Dai Colli di Teglio a Grosio e Grosotto, passando per l’Anello alle pendici per la Reit e Alpe Prabello, la guida conduce nei luoghi in parte meno noti ai turisti. E quando si avvicina l’ora di fare una pausa, basta scegliere una delle ricette proposte e preparare un panino!

Dall’“Alpe Granda”(panino con Bitto giovane, pomodoro ramato, Bresaola della Valtellina IGP e pane rustico), che porta il nome dalla cima a quota oltre 1700 metri, al “Trela” (con Valtellina Casera giovane, insalata variegata, mela golden a fette sottili, Bresaola della Valtellina IGP, pane di segale), un tributo alla bellissima Val Trela, ce n’è per tutti i palati.

Valtellina e bresaola: la ricerca Doxa

Il legame tra enogastronomia e turismo è sempre più stretto. La scoperta di prodotti e della cucina locale è sempre più una delle motivazioni che conducono alla scelta di un viaggio.

Secondo la ricerca “Bresaola della Valtellina IGP anima del suo territorio”, realizzata dal Consorzio di Tutela Bresaola della Valtellina in collaborazione con Doxa, svolta a febbraio su un campione di 1000 persone tra i 18 e i 74 anni, gli italiani riconoscono il legame tra Valtellina, enogastronomia, la Bresaola della Valtellina IGP e i tanti altri prodotti della cultura tradizionale, tra cui i formaggi e i pizzoccheri.

La ricerca, infatti, svela che la Bresaola della Valtellina IGP ha un’alta notorietà: il 91% degli intervistati si dichiara un intenditore.

Estate in Valtellina: “Passeggiare nella natura, degustare prodotti tipici”

Per quanto riguarda i luoghi di degustazione, chi è stato in Valtellina afferma di averla assaporata prevalentemente al ristorante per un pasto slow (62%), in bottega o direttamente nel luogo di produzione (46%) in un rifugio durante un’escursione (46%), scoprendo più declinazioni possibili per degustarla. In ultimo: dopo un viaggio in Valtellina quasi 6 italiani su 10 (58%) dichiarano di consumare Bresaola IGP con maggior frequenza rispetto a prima.

Sono due, invece, le attività preferite durante le vacanze in Valtellina che restano nella memoria dei turisti: lunghe passeggiate nella natura (80%), e la degustazione di prodotti tipici enogastronomici (74%).

A riprova che la Valtellina, per le sue caratteristiche, è una ameta amata e apprezzata, in Italia e all’estero, sono anche le presenze turistiche in valle, cresciute costantemente negli ultimi 10 anni. Nel 2019 il boom ha toccato + 18,6 % degli arrivi e +24 % delle presenze (che si attestano a 3.724.98) e, anche in un’estate atipica come quella del 2020, la Valtellina ha registrato, in netta controtendenza, un record di presenze e fatturato (Fonte: elaborazione Polis su rilevazione ISTAT).

Questo perché la Valtellina è un luogo che gli italiani non solo conoscono ma visitano molto spesso: 6 su 10 ci sono stati almeno una volta di passaggio e 1 su 2 ci ha trascorso una vacanza. Non solo, è molto conosciuta anche da chi di non ci è mai stato (solo l’8% non ne ha mai sentito parlare).

Bresaola IGP della Valtellina: zona di produzione, aria buona e stagionatura

La zona tipica di produzione di questo salume è il territorio della Provincia di Sondrio.

Il clima della Valtellina e la conformazione della valle giocano un ruolo fondamentale per rendere unica la Bresaola della Valtellina IGP. Si aggiungano, poi, l’aria fresca e pulita che discende dal cuore delle Alpi e profuma dei fiori e delle erbe aromatiche degli alpeggi. E la mite Breva, la brezza che risale dal Lario (Lago di Como): incontrandosi, le correnti d’aria generano un clima ideale per la graduale stagionatura della Bresaola.

Un prodotto genuino, conservabile anche mediante una salatura contenuta e perciò morbido e moderatamente sapido. Il suo gusto deciso, ma delicato, lo rende adatto a tante preparazioni. Le sue caratteristiche nutrizionali, invece, ne fanno un alimento apprezzato oltre che dai buongustai anche a chi è attento alla linea e appassionato di sport.

“Questa campagna è un omaggio al territorio, di cui la Bresaola della Valtellina IGP è diretta espressione” ha sottolineato Franco Moro, Presidente del Consorzio di Tutela Bresaola della Valtellina, “un mix di natura, storia, cultura e tradizione che definisce l’identità locale e che vive nel nostro salume tipico”.

Dove Viaggi ©RIPRODUZIONE RISERVATA

L'articolo Percorsi trekking e sapori: alla scoperta della Valtellina sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

De Niro “dà buca” a Federer: lo spot tutto da ridere di Svizzera Turismo

Due grandi star per la Svizzera: De Niro “dà buca” a Federer. Il nuovo ambasciatore di Svizzera Turismo Roger Federer è il protagonista dell’ultimo video dell’organizzazione turistica, affiancato dalla leggenda del cinema e vincitore di Oscar Robert De Niro.
Nel breve video, De Niro “rifiuta l’invito” di Roger Federer a prendere parte a un film sulla Svizzera. Naturalmente però si tratta di un gioco, una messinscena solo per ridere.

Lo spot di Svizzera Turismo: uno scherzo tra il regista e il campione

“Bob, vuoi fare un film sulla Svizzera?” chiede Federer a De Niro, nel video. Il regista, imbarazzato, gli spiega che “la Svizzera è un Paese troppo tranquillo e perfettino” per i suoi gusti. Natura incontaminata, quiete, relax e paesaggi stupendi ma… Lui è un regista d’azione, gli mancherebbe il pathos.  “Chiama Tom Hanks”, conclude De Niro alla fine del filmato. Il video è online e disponibile in tutto il mondo. Ve lo proponiamo anche qui:

 

 

Nel video, molto divertente,  il pubblico assiste a una conversazione tra il tennista e l’attore vincitore di Oscar. Federer tenta in ogni modo di convincere De Niro a partecipare al progetto. Ma De Niro rifiuta…  Lo scherzo è ben riuscito, e la gag con De Niro è un’idea del campione, entusiasta del suo nuovo ruolo di ambasciatore di Svizzera Turismo. «Ero davvero felice di fare una campagna mondiale per invitare la gente a scoprire la bellezza della Svizzera.  Sono molto orgoglioso di venire da un Paese così affascinante», ha dichiarato Federer, spiegando il motivo che lo ha spinto ad assumere questo ruolo.

 Svizzera Turismo strizza l’occhio a Hollywood

Il video, girato lo scorso autunno a Zermatt, Svizzera, e New York, Stati Uniti, può essere visualizzato online in tutto il mondo. «Questo tocco di Hollywood nella nostra campagna attirerà più attenzione sulla Svizzera e la sua natura spettacolare», ha dichiarato Martin Nydegger, direttore di Svizzera Turismo.   La collaborazione con Roger Federer vedrà altri progetti comuni in futuro.

La scelta di Roger: un sito dedicato

Il nuovo sito web «La scelta di Roger», con i consigli personali di Roger Federer sulla Svizzera è già attivo e accessibile su MySwitzerland.com/Roger.  La varietà di esperienze presentate è ampia, da quelle più rilassanti e rigeneranti a quelle degne di un set cinematografico. Per approfondimenti, si può chiamare il numero verde 00800 100 200 30 o consultare il sito www.svizzera.it  (mail info@myswitzerland.com)  Infine, a proposito del video, scherzi a parte e a riflettori spenti, Robert De Niro ha giurato:«Non vedo l’ora di scoprire la bellezza naturale della Svizzera, magari proprio insieme a Roger…».

 

Dove Viaggi ©RIPRODUZIONE RISERVATA

L'articolo De Niro “dà buca” a Federer: lo spot tutto da ridere di Svizzera Turismo sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

Ehma: l’assemblea generale 2021 sarà virtuale. Appuntamento a Lugano nel 2022

Rinviato nuovamente l’appuntamento con Lugano, la quarantasettesima assemblea generale della European Hotel Managers Association si terrà quest’anno almeno in formato virtuale, dopo che lo scoppio della pandemia aveva costretto gli organizzatori a cancellare l’appuntamento del 2020. “Sappiamo tutti come lo scorso sia stato l’anno più difficile di sempre, ma, anche se i problemi persistono nel [...]→ Leggi alla Fonte

Interface: ecco cosa cercano i turisti europei in Italia

Interface Tourism Italy, grazie a The European Traveler Intelligence Monitor (Etim), la piattaforma di business intelligence per il turismo, rivela cosa si aspettano i viaggiatori europei quando pensano ad un viaggio in Italia. Un concreto spunto di riflessione sul profilo dei turisti Eu che desiderano visitare la penisola mediterranea e come i loro interessi e le [...]→ Leggi alla Fonte

Ncl: escursioni a terra libere fin dalla prima crociera della ripartenza

Niente più obbligo di escursioni protette per chi deciderà di scendere a terra durante le crociere Ncl. Lo ha annunciato in questi giorni la chief sales officer di Norwegian Cruise Line, Katina Athanasiou, ai microfoni del podcast The Folo di Travel Weekly: “Sin dal nostro primo viaggio da Atene (il prossimo 25 luglio, ndr), i passeggeri [...]→ Leggi alla Fonte

Voucher prorogati per altri sei mesi. Forse saranno ceduti alle adv

A quanto pare le promesse del ministro Garavaglia sono state mantenute, almeno per quanto riguarda i voucher. Infatti la commissione congiunta del Senato Bilancio e Finanze nella notte ha dato il via libera al decreto Sostegni, nel quale è prevista la proroga per utilizzare i voucher per i viaggi saltati causa Covid. Le commissioni  hanno approvato [...]→ Leggi alla Fonte

Repubblica Dominicana: già vaccinati oltre 12.000 lavoratori del comparto turistico

La Repubblica Dominicana porta avanti a grandi passi la campagna di vaccinazione contro il Covid-19 per i lavoratori del turismo: più di 12.000 dipendenti del settore turistico dominicano hanno infatti già ricevuto la prima dose del vaccino e altri 32.000 saranno vaccinati nei prossimi giorni. Nell’ambito del suo piano per garantire la salute e il [...]→ Leggi alla Fonte

Riapre il Mandarin Oriental Ritz, Madrid dopo il più ampio restauro della sua storia

Ha riaperto i propri battenti lo scorso 15 aprile il Mandarin Oriental Ritz, Madrid, dopo il più ambizioso e ampio restauro della sua storia lunga ben 110 anni.  Originariamente progettato e costruito sotto la supervisione del leggendario César Ritz, l’hotel è stato infatti inaugurato nel 1910. Nel corso degli ultimi tre anni è stato quindi accuratamente restaurato, [...]→ Leggi alla Fonte

Cicalò, Ihc: prenotazioni in crescita ma mercato ancora dominato dalla domanda domestica

Cresce il trend delle prenotazioni negli hotel dell’Italian Hospitality Collection, che si appresta ad affrontare un’altra estate molto simile a quella del 2020. Una stagione, cioè, caratterizzata da una netta prevalenza del mercato domestico e un approccio estremamente flessibile alle vendite, senza tuttavia cedimenti in termini di pricing, che anzi registrano lievi incrementi rispetto all’anno [...]→ Leggi alla Fonte