Nicolaus: in attesa del bonus vacanza, ecco tre incentivi ad hoc per clienti e adv

In attesa che si chiariscano tutti gli aspetti legati al cosiddetto bonus vacanza inserito nell’ultimo decreto Rilancio, e che soprattutto lo si renda effettivamente applicabile da to e adv, il Gruppo Nicolaus ha deciso di giocare d’anticipo, mettendo a disposizione una serie di benefit, che permettono di risparmiare fin da subito. Si tratta di tre bonus, [...]→ Leggi alla Fonte

Gli eventi dell’estate 2020 a Roma: ripartono i concerti dal vivo (e tante mostre)

Musei e monumenti riaperti. Mostre prorogate, compresa quella di Raffaello, superstar del 2020. E anche concerti dal vivo in un’estate così difficile per la musica. Nella capitale la cultura è ripartita e per chi trascorrerà le vacanze in città non mancheranno visite d’arte ed eventi. Naturalmente con limitazioni e misure di sicurezza da osservare, ma ci si potrà rifare dei lunghi mesi di lockdown. Ecco una panoramica degli eventi dell’estate.

Roma, i concerti dell’estate 2020

Dal 2 luglio, nella capitale, si riaccende la musica. Con Max Gazzè, Diodato, Le Vibrazioni, Daniele Silvestri, ma anche stelle del jazz come Stefano Bollani e Paolo Fresu, tra i protagonisti all’Auditorium Parco della Musica di una delle prime rassegne di concerti dal vivo a ripartire nell’estate dell’emergenza coronavirus.

Live per un massimo di 1000 spettatori, come impongono le disposizioni, che nella cavea progettata da Renzo Piano proseguono tutta estate con nomi tra i più interessanti del panorama italiano. Si parte con tre date di Gazzè, il 2, 3, 4 luglio, poi il duo Magoni Spinetti (il 10 luglio), Le Vibrazioni (il 12 luglio), Nicola Piovani (il 15 luglio ), Alex Britti (17-18 luglio), Stefano Bollani (19 luglio ).

E ancora Diodato, con tre dei cinque concerti estivi annunciati (25, 26, 27 luglio ), Daniele Silvestri  (1, 2, 3 agosto), fino a Mogol, che racconta il repertorio di Lucio Battisti accompagnato da un’orchestra di 16 elementi (il 31 agosto), e Gino Paoli e Danilo Rea sul palco a settembre. Programma completo, info e biglietti su: auditorium.com.

I concerti estivi nella cavea dell’Auditorium Parco della Musica. Quest’anno saranno solo per 1000 persone

La  musica dal vivo torna anche alla Casa del Jazz: dal 1 luglio al 7 agosto, ben 33 concerti nel parco di Villa Osio, dove la Fondazione Musica per Roma chiama a suonare  il meglio del jazz italiano, più qualche ospite straniero come Michael League e Bill Laurence e Omar Sosa. E in programma ci sono anche spettacoli e grandi interpreti del teatro come Peppe Barra (il 10 luglio) e Marco Paolini (il 16 luglio). Info e programma completo su: casajazz.it.

Opera e danza al Circo Massimo

Dalle Terme di Caracalla al Circo Massimo: quest’anno il Teatro dell’Opera di Roma cambia location e il 16 luglio da il via alla nuova stagione estiva, con due novità assolute, star internazionali sul palco e 21 rappresentazioni (per 1000 spettatori) in cartellone. L’apertura spetta a Rigoletto di Verdi nel nuovo allestimento diretto dal maestro Daniele Gatti, con la regia di Damiano Michieletto (16, 18 e 20 luglio). Altra prima assoluta Le quattro stagioni di Vivaldi con la nuovissima coreografia di Giuliano Peparini e il Corpo di Ballo che danza osservando la regola del distanziamento (25, 26, 30 luglio, 2 e 3 agosto). In cartellone anche Il Barbiere di Siviglia e la più famosa delle operette, La vedova allegra di Franz Lehár, eseguita in forma di concerto. Poi, per la danza, arrivano sul palco il 6 e il 9 agosto le due stelle Anna Netrebko e Yusif Eyvazov. Info e programma completo operaroma.it.

Cosa vedere a Roma: la guida

Il MACRO Museo Contemporanea di Roma. Foto Luigi Filetici. Courtesy MACRO Roma

Musei a Roma: al via a luglio la nuova stagione del MACRO

È uno degli eventi più attesi dell’estate romana la riapertura del MACRO, il 17 luglio, dopo i lavori di ristrutturazione e l’emergenza sanitaria che ha fatto slittare l’inaugurazione. Ma adesso il Museo di arte contemporanea di Roma è pronto: rinnovato, con un nuovo direttore, Luca Lo Pinto, e una mostra inaugurale, Museo per l’Immaginazione Preventiva — Editoriale, che è un invito a riscoprire e a riappropriarsi del museo di via Nizza. 55 opere di artisti contemporanei italiani e stranieri –  molte create per l’occasione o mai esposte – sono in scena ovunque nei suoi 10.000 metri quadrati di spazio. Anche in luoghi e angoli inusuali, non destinati all’esposizione. L’ingresso è libero. Fino al 27 settembre. Info: museomacro.it.

Il MACRO ha poi in serbo un progetto sorpresa per agosto: una mostra che si svolgerà nel cielo, sul tratto di litorale tra Ladispoli e Anzio. Un’opera intitolata Tracce, pensata per il MACRO da un maestro del contemporaneo, l’americano Lawrence Weiner, che si rivelerà attraverso l’uso di banner aerei e coinvolgerà migliaia di persone in un’esperienza collettiva unica. Dal 16 al 25 agosto.

Gli eventi dell’estate 2020 a Milano

Il nuovo allestimento della mostra At Home 20.20 al MAXXI ©Musacchio, Ianniello & Pasqualini

Musei a Roma: la casa post-Covid in scena al MAXXI

Come il Coronavirus ha cambiato il nostro modo di vivere la casa. Questo il tema di grande attualità proposto per l’estate dal MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo, attraverso diversi progetti (anche online), tra arte, architettura e design. Il cuore del programma è la mostra At Home 20.20. Progetti per l’abitare contemporaneo, un racconto dell’evoluzione del concetto di abitare dal dopoguerra a oggi che il 18 giugno ha riaperto con un nuovo allestimento alla luce del Covid-19, arricchito con interventi, opere, visioni e riflessioni stimolate dalla pandemia.

Dal 30 giugno, il tema dell’abitare prosegue nella piazza del museo con due nuove installazioni: Home sweet home di Lucy Styles, la vincitrice di YAP Rome at MAXXI, il programma di promozione della giovane architettura in collaborazione con il MoMa. E After Love del duo Vedovamazzei, una casa sbilenca, comica e tragica, ispirata al cortometraggio di Buster Keaton One Week (1920).

Sempre al MAXXI si può visitare Gio Ponti. Amare l’architettura, retrospettiva dedicata al grande e poliedrico architetto (fino al 27 settembre), e l’interessante REAL_ITALY che offre una panoramica della scena artistica italiana più attuale, attraverso i lavori di 13 artisti, fra cui Alterazioni Video, Yuri Ancarani, Flavio Favelli, Luca Trevisani, Patrick Tuttofuoco.  Fino al 26 luglio. Info: maxxi.art.

Michelangelo Merisi detto il Caravaggio, Ragazzo morso da un ramarro, Firenze, Fondazione di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi

Roma, le mostre dell’estate 2020: da Raffaello a Sergio Leone

Maestri del Cinquecento e arte contemporanea. Archeologia, architettura, fotografia e anche personalità del cinema: per tutti i gusti il cartellone estivo delle mostre che vede al vertice Raffaello, con 200 opere alle Scuderie del Quirinale. La mostra, la più grande a lui mai dedicata (ne abbiamo parlato qui) è stata prorogata fino al 30 agosto e si può visitare in notturna: l’orario è stato prolungato fino alle 23 in settimana e fino all’una di notte nel weekend. Info e prenotazione obbligatoria su: scuderiequirinale.it.

Ai Musei Capitolini, un altro genio della pittura fra i più grandi di tutti i tempi: Caravaggio. Il suo capolavoro Ragazzo morso da un ramarro è una delle  opere esposte nella mostra Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi, dedicata alla figura e alla collezione dell’importante storico dell’arte cui si deve la “riscoperta” del maestro lombardo nel Novecento.
Fino al 13 settembre. Info e acquisto del biglietto online (obbligatorio) sul sito museicapitolini.org.

Per approfondire la conoscenza della portata rivoluzionaria di Caravaggio e del clima artistico nella Roma del suo tempo si può andare a Palazzo Barberini per visitare la mostra Orazio Borgianni. Un genio inquieto nella Roma di Caravaggio, prorogata fino al 1 novembre. E poi alla Galleria Corsini, l’altra sede delle Gallerie Nazionali di Arte Antica, dove ha riaperto una mostra incentrata su un capolavoro di Rembrandt, l’Autoritratto come San Paolo, in origine appartenente alla collezione del cardinale Neri Maria Corsini e oggi conservato al Rijksmuseum di Amsterdam. Fino al 30 settembre. Info: barberinicorsini.org.

La foto di Yasuyoshi Chiba nominata World Press Photo of the Year (Agence France-Presse).

Le mostre di fotografia a Roma: gli scatti del Word Press Photo e Ara Güler

Posticipata a causa dell’emergenza sanitaria, la World Press Photo Exhibition 2020 ha aperto al Palazzo delle Esposizioni il 16 giugno. Con 139 immagini finaliste del celebre concorso di fotogiornalismo. Testimonianze e storie del mondo di oggi, presentate in anteprima nazionale, fra cui  Straight Voice di Yasuyoshi Chiba. La foto dell’anno, uno scatto che ritrae un giovane sudanese che protesta recitando poesie, illuminato dai cellulari dei suoi compagni, durante un blackout a Khartum, il 19 giugno 2019. Fino al 2 agosto. Info e prenotazione obbligatoria sul sito palazzoesposizioni.it.

La città di Istanbul è stata al centro della sua vita e della sua arte. E ora  è il cuore della grande mostra che Roma dedica ad Ara Güler, il grande fotografo turco reclutato da Henri Cartier-Bresson per l’agenzia Magnum e poi corrispondente dal Medio Oriente per il Times. Oltre agli scatti in bianco nero di Istanbul, al Museo di Roma in Trastevere sono esposti i suoi ritratti: Federico Fellini e Sophia Loren, Bernardo Bertolucci e Antonio Tabucchi, ma anche Papa Paolo VI e Winston Churchill. Fino al 20 settembre. Info: museodiromaintrastevere.it.

Gli eventi dell’estate 2020 a Roma: Sergio Leone e il grande cinema in mostra

Ha reinventato il western. Con film come Per un pugno di dollari, Il buono, il brutto e il cattivo e C’era una volta il West. All’Ara Pacis, la mostra C’era una volta Sergio Leone rende omaggio a un mito del cinema, a 30 anni dalla morte e a 90 dalla sua nascita. In mostra, oggetti personali e la libreria del regista, modellini, scenografie, bozzetti, costumi, magnifiche fotografie. Prorogata fino al 30 agosto. Info: arapacis.

Leggi anche

 

L'articolo Gli eventi dell’estate 2020 a Roma: ripartono i concerti dal vivo (e tante mostre) sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

Riapre il Falkensteiner Hotel & Spa Anterselva completamente ristrutturato

Adults only è l’espressione chiave che contraddistingue il Falkensteiner Hotel & Spa Anterselva. L’albergo alto-atesino riaprirà le porte agli over 14 a partire dal prossimo 10 luglio, dopo un’attenta ristrutturazione che ha rivisitato in chiave contemporanea la tradizione alpina sia negli spazi comuni (come il ristorante e la spa) sia nelle stanze. Di queste ultime, [...]→ Leggi alla Fonte

Riaprono i battenti anche i Lindbergh Hotels in Sardegna e in Sicilia

Riparte il Cala della Torre resort di Siniscola. Il 4 stelle  Lindbergh Hotels & Resorts situato sulla costa orientale della Sardegna ha infatti riaperto oggi i propri battenti , nel pieno rispetto dei protocolli previsti, ministeriali e regionali, e delle norme indicate dall’Oms. La struttura comprende anche una spiaggia privata e attrezzata a 750 metri dall’hotel (raggiungibile [...]→ Leggi alla Fonte

Wizz Air promuove i voli da Milano Malpensa acquistando oggi, 25 giugno

Wizz Air lancia oggi una promozione per i voli in partenza da Milano Malpensa, 29 base del vettore: 100.000 posti disponibili sulle otto rotte già operative e le venti nuove rotte recentemente annunciate, che collegheranno Malpensa con undici Paesi a partire da luglio 2020, per un totale di 28 destinazioni. Le tariffe partono da 9,99 euro [...]→ Leggi alla Fonte

Jet2 licenzia 102 piloti assunti dopo il crack Thomas Cook

Jet2 ha annunciato il licenziamento di 102 piloti. Questi piloti erano appena usciti dai licenziamenti di Thomas Cook, avvenuti lo scorso autunno. Il vettore ha annunciato mercoledì che inizierà i colloqui con i sindacati per accordarsi con i 102 piloti che lavorano nelle sue varie basi, principalmente nel nord del paese.  I piloti ribadiscono la loro richiesta [...]→ Leggi alla Fonte

Formentera, una vacanza tra relax, buon cibo e percorsi nella natura

Formentera il 21 giugno ha riaperto le proprie porte ai turisti europei. L’isola, grazie alle sue particolari condizioni geografiche di isolamento e alla scarsa densità di popolazione in inverno, è stata poco colpita dalla pandemia riuscendo a limitare e contenere il contagio. Già dal 4 maggio ha infatti riaperto in sicurezza i suoi hotel, bar, [...]→ Leggi alla Fonte

Le Maldive accolgono i turisti internazionali dal 15 luglio: ecco le linee guida

Le Maldive riapriranno le frontiere ai turisti internazionali il prossimo 15 luglio. I resort, i liveaboard e gli hotel situati in isole disabitate saranno aperti in questa data, mentre guesthouse e hotel posizionati in isole abitate seguiranno due settimane dopo, il 1° agosto . Le linee guida per la riapertura del settore turistico, che rappresenta [...]→ Leggi alla Fonte

Cinquanta sfumature di parco: gli eventi green in Val Grande

Quante sfumature ha il verde? Infinite, si direbbe, a guardare il panorama dei boschi selvaggi della Val Grande, l’area wilderness più vasta delle Alpi. Quest’estate ne potremo contare almeno cinquanta, grazie agli appuntamenti di 50 sfumature di Parco in Val Grande, la manifestazione in calendario dal 27 giugno al 19 settembre: 50 giornate, ogni sabato, per scoprire la cultura, la flora, la fauna e la geologia di questo polmone verde tra lago Maggiore e Val d’Ossola, in Piemonte.

Ad accompagnare adulti e bambini in questo viaggio nella natura più selvaggia, le 27 guide ufficiali che operano nel territorio della Val Grande, una delle aree incontaminate più affascinanti dell’arco alpino italiano e di straordinario interesse geologico: le montagne più caratteristiche della zona, come il Pedum, il Proman, i Corni di Nibbio, la Cima Sasso e la Cima della Laurasca, sono costituite da rocce molto scure (anfiboliti, serpentiniti, peridotiti), verdi o nerastre, un vero spettacolo da mettere, letteralmente, sotto i piedi. Senza contare la ricca vegetazione (con fitti boschi di castagni ed estesi faggeti) e la varietà delle fioriture, grazie all’influenza termica del lago Maggiore.

Val Grande
Un tratto del percorso che va da Cicogna a Pogallo e Bocchetta di Terza nel Parco della Val Grande (ph: Claudio Venturini Delsolaro)

Il Parco nazionale della Val Grande è stato istituito nel 1992 ed è distribuito sul territorio di 13 comuni della provincia del Verbano Cusio Ossola: Aurano, Beura Cardezza, Caprezzo, Cossogno, Intragna, Malesco, Miazzina, Premosello Chiovenda, San Bernardino Verbano, Santa Maria Maggiore, capitale della Valle dei pittori, Trontano, Valle Canobina e Vogogna, che, con il suo bel castello visconteo, è anche sede dell’Ente Parco.
All’interno del parco si trovano la Riserva naturale Val Grande (riserva naturale integrale e biogenetica di 973 ettari) e la Riserva naturale Monte Mottac (riserva naturale orientata e biogenetica di 2.410 ettari).

Le attività e le escursioni in Val Grande

Ogni giornata del ciclo 50 sfumature di Parco inizia con incontri di interpretazione ambientale, spaziando dalla geologia alla botanica, dalla storia della Val Grande alla fauna locale, attraverso racconti su personaggi realmente esistiti e altri leggendari.
Poi si passa all’esplorazione concreta del territorio: scarponi ai piedi, si parte alla scoperta del Parco a passo lento, con brevi e semplici escursioni adatte a tutti, della durata di circa 4 ore (incluse le soste per le spiegazioni a cura delle guide e la pausa per un pic-nic).
Infine, previste anche attività di interpretazione ambientale dedicate ai bambini e alle famiglie, con appuntamenti di circa un’ora per bimbi dai 6 anni di età, accompagnati da almeno un genitore: divertenti mini-lezioni su rocce, fiori e animali che lo abitano, storia del Parco e oggetti legati alla vita rurale.

Parco della Val Grande
Un tratto del sentiero geologico nel Parco della Val Grande: sullo sfondo il castello di Vogogna (ph: Marco Tessaro)

50 sfumature di Parco in Val Grande: il programma e le prenotazioni

In quattro dei paesi coinvolti, Cicogna, Malesco, Miazzina e Santa Maria Maggiore, le giornate inizieranno alle ore 9 con una sessione di interpretazione ambientale per adulti, per proseguire alle 10.30 con una breve escursione guidata e concludersi alle 16 con l’incontro di interpretazione ambientale per bimbi e famiglie.
A Vogogna, invece, la prima sessione di interpretazione ambientale, per bimbi e famiglie, si terrà alle ore 16, seguirà una breve escursione con ritrovo alle ore 17.30 e infine l’incontro di interpretazione ambientale serale per adulti alle ore 21.

I posti sono limitati ed è necessario prenotarsi per ogni singolo appuntamento, compilando un form direttamente sul sito del parco, dove è consultabile anche il programma aggiornato.
Ѐ richiesto un piccolo contributo da versare il giorno stesso alla guida: per adulti e ragazzi dai 13 anni in su, 3 euro per una sessione di Interpretazione Ambientale, 5 euro per l’escursione guidata. Nessun contributo per bambini fino ai 12 anni.

Ecco alcuni temi degli appuntamenti in calendario: “Mostra e dimostra” per imparare a realizzare un erbario o ad intrecciare fibre vegetali; “Facciamo come Linneo: le erbe in un quadrato, le erbe nel piatto, le erbe che curano”, con un focus sulle erbe selvatiche e sul loro utilizzo in cucina e in erboristeria; “Natura che cura”, con esperienze sensoriali, meditazione, linguaggio LIS e yoga immersi nel verde; “La geografia degli animali” e “Animali in viaggio”, “Dimmi cosa lasci e ti dirò chi sei”, per investigare e comprendere i segni della presenza degli animali che abitano i boschi e i prati di montagna; “Maghi della sopravvivenza”, su storie di alpigiani e contadini, architetture ingegnose e paesaggi; “Con i piedi per terra”, tutti i trucchi per orientarsi nello sterminato territorio del parco. E ancora, passeggiate alla scoperta delle rocce con cui sono stati costruiti piccoli borghi alpini oltre a percorsi di valorizzazione di simboli e storie di uomini e donne della Val Grande.

parco della Val Grande
Un faggeto nel Parco della Val Grande (ph: Claudio Venturini Delsolaro)

Vacanze in Val Grande: le misure di sicurezza anti-Covid

Si tratta di un paradiso naturale che, quest’estate più che mai, fa apprezzare il suo silenzio e i suoi spazi immensi, per passeggiate in libertà, lontani dalla pazza folla. Se, tradizionalmente, questo parco nazionale è meta di escursionisti esperti, quest’anno vuole farsi conoscere ed esplorare anche da chi sceglie per la prima volta – magari spinto dall’emergenza Covid-19 – vacanze green fatte di trekking e sentieri solitari.

SCOPRI LA MAPPA DELLE VACANZE IN ITALIA: DOVE ANDARE, REGIONE PER REGIONE

Garantito, ovviamente, il rispetto di tutte le norme di sicurezza: gli eventi sono stati organizzati prevedendo piccoli gruppi di partecipanti, massimo dodici persone, che dovranno indossare le mascherine e seguire poche e semplici regole.

Leggi anche

L'articolo Cinquanta sfumature di parco: gli eventi green in Val Grande sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

AMICA: voglia di partire, con le Icon Bags

Voglia di partire. E di ripartire, con la moda e con le Icon Bags. Il numero di luglio di AMICA entra nel vivo dell’estate e va in edicola, da venerdì 26 giugno, con le Icon bags in due varianti di colore, a 4,90 euro (oltre al prezzo del mensile). Dopo la maxi bag (da 45×30 cm) completeranno il set la shopping bag (il 23 luglio) e la doppia pochette (il 20 agosto).

Ma non è l’unica novità: in regalo con il numero di luglio, lo Speciale sfilate: 48 pagine con le tendenze del prossimo Autunno/Inverno 2021. Dopo lo choc della pandemia la moda si sta interrogando sulla necessità di ripensare ritmi e stagioni delle sfilate. Qualità, artigianalità, sostenibilità, sono i nuovi must imprescindibili.

Un focus, dunque, sul futuro dell’universo Fashion. Sul presente, invece, si concentra il numero di luglio del mensile femminile di RCS diretto da Emanuela Testori, che si apre con “Best of the season”: un portfolio delle più belle immagini della primavera/estate, un’overview sulle tendenze che definiscono la moda di oggi. Nel numero si racconta anche la passione di decorare di fiori e piante i balconi delle città, e, per il beauty, i nuovi colori degli smalti e i solari high protection.

AMICA 7, propone poi un’intervista a Dacia Maraini che, nel suo ultimo libro Trio, narra l’amore di due donne per lo stesso uomo sullo sfondo della peste di Messina del ‘700. E ancora, un incontro con Anja Rubik, top model e attivista polacca impegnata da anni, nel suo paese, in una campagna educativa sul sesso. Infine AMICA accompagna le lettrici alla scoperta delle bellezze dell’Italia in un viaggio nella magica Sicilia barocca.

L'articolo AMICA: voglia di partire, con le Icon Bags sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte