Alitalia lascia l’aeroporto di Trapani fra le polemiche

A pochi giorni dalla riapertura ufficiale dopo il lockdown dell’aeroporto di Trapani Birgi, la compagnia aerea Alitalia, attraverso una call conference con la dirigenza di Airgest, società di gestione dello scalo, ha improvvisamente e unilateralmente comunicato di cancellare da luglio le proprie rotte, quotidiane, da Trapani Birgi verso Roma Fiumicino e Milano Linate, nonostante i [...]→ Leggi alla Fonte

A Cagliari la prima manifestazione targata Fiavet. Invitati anche gli indipendenti

E’ prevista per domattina la prima manifestazione di piazza organizzata da Fiavet. Sarà Cagliari il teatro dell’adunata di oltre 200 agenzie di viaggio dell’Isola, invitate da Gian Mario Pileri, vp nazionale, presidente regionale e vp dell’ Ebts (ente bilaterale del turismo Sardegna) che vedrà un flash mob sulla scalinata del Santuario di Santa Maria di [...]→ Leggi alla Fonte

Ad Austrian Airlines 600 milioni di euro di aiuti pubblici

Il governo federale austriaco, Lufthansa e Austrian Airlines hanno raggiunto un accordo di massima in merito ad un pacchetto di salvataggio da 600 milioni di euro per il vettore nazionale Austrian Airlines. Gli aiuti finanziari sono finalizzati a sostenere e salvaguardare in maniera sostenibile e a lungo termine Vienna come hub e, di conseguenza, i [...]→ Leggi alla Fonte

Flixbus riparte in Italia collegando 70 città

FlixBus torna operativa sulle strade italiane. La ripartenza avviene nel rispetto delle linee guida governative, con l’applicazione di tutte le misure volte a tutelare la salute dei passeggeri e del personale FlixBus, e coinvolgerà, per il momento, 14 linee con l’impiego di 20 autobus operativi tra circa 70 città. La drastica riduzione della rete italiana [...]→ Leggi alla Fonte

O’Leary: «Il ministro De Micheli cambi il decreto in favore di Alitalia»

Con una lettera aperta e apertamente polemica Ryanair rinnova la volontà d’incontrare il ministro dei trasporti italiano Paola De Micheli per discutere del nuovo assetto del trasporto aereo italiano dopo il covid19. E lo fa con una certa veemenza che sfiora l’arroganza. Il ceo del gruppo Ryanair, Michael O’leray chiede addirittura al ministro «di modificare le [...]→ Leggi alla Fonte

Dat Volidisicilia opera sulla Olbia-Catania con tre frequenze settimanali

Dat Volidisicilia riaprirà i collegamenti tra Olbia e Catania, operati con tre frequenze alla settimana, il giovedì, il venerdì e la domenica a partire dal 2 luglio; le tariffe partono da 55 euro, tutto incluso. “Il nostro investimento in Italia è importante perché l’operazione coinvolge fino a quattro aeromobili Atr72 che operano più di 6.100 voli [...]→ Leggi alla Fonte

Vueling torna a Firenze dal 2 luglio con sette collegamenti

Vueling torna a operare dall’aeroporto di Firenze il prossimo 2 luglio,  con 7 collegamenti verso Barcellona, Madrid, Catania, Palermo, Londra-Gatwick, Amsterdam e Parigi-Orly. Sempre da luglio, la compagnia riparte anche da Pisa con due collegamenti settimanali con Barcellona. In Italia, Vueling ha confermato la ripresa graduale dei suoi collegamenti tra il mese di giugno e il mese di luglio confermando fino a 29 [...]→ Leggi alla Fonte

Civil Week Lab: il debutto digitale l’11 e 12 giugno su Corriere.it

Giovedì 11 e venerdì 12 giugno, debutto digitale su corriere.it per Civil Week Lab, l’appuntamento-evento dedicato alle persone, alla solidarietà e all’economia civile, organizzato da Corriere della Sera-Buone Notizie, CSV Milano, il Forum del Terzo Settore Milano, in collaborazione con CSV e Forum del Terzo Settore nazionali. Due giornate di incontri, confronti e iniziative per dare voce e volto al Terzo settore: una rete capace di moltiplicare le energie positive del Paese, fondamentale protagonista anche nei mesi del lockdown, e punto centrale nel disegno della società post Covid-19. In streaming su corriere.it e attraverso i profili social di Corriere della Sera e Buone Notizie, un denso palinsesto di eventi, articolato nei percorsi: Capire, Vivere e Agire, attraversati dal fil rouge dei diritti sanciti dalla Costituzione italiana.

Civil Week Lab: l’11 e 12 giugno su Corriere.it

Capire. Le due giornate di appuntamenti si apriranno alle 9 di giovedì 11 giugno con la presidente della Corte Costituzionale, Marta Cartabia, intervistata dal direttore di Corriere della Sera Luciano Fontana. A seguire gli appuntamenti, curati dalla redazione di Buone Notizie di Corriere della Sera, si snoderanno con riflessioni sul senso civico, il Terzo Settore, le imprese alla prova del Covid e le economie sostenibili.

Civil Week Lab: “capire” con i protagonisti dell’evento

Moltissime le personalità delle istituzioni, dell’imprenditoria, della scienza, della moda e dello spettacolo che interverranno, live o in collegamento: l’attrice Anna Foglietta e il cantante Elio; i sindaci di Milano e Bari Giuseppe Sala e Antonio Decaro; l’amministratore delegato di Ipsos Nando Pagnoncelli; Franco Locatelli, presidente dell’Istituto superiore di sanità; la presidente del Consiglio di gestione UBI Banca, Letizia Moratti; l’economista Leonardo Becchetti; gli stilisti Dolce&Gabbana; Diana Bracco, presidente della Fondazione omonima; Ermete Realacci, presidente onorario di Legambiente e fondatore di Symbola; Stefano Granata, presidente di Federsolidarietà; l’amministratore delegato di Trenord Marco Piuri; Carlo Montalbetti, presidente onorario del Coordinamento Comitati milanesi; Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione CON IL SUD; Claudia Fiaschi, portavoce del Forum Nazionale del Terzo settore; Danilo De Biasio, direttore del Festival dei diritti umani e il campione paralimpico Alex Zanardi.

Riflettere anche con un sorriso

Nel corso delle due giornate tante occasioni per riflettere con un sorriso. “Non si scherza col virus?” è il provocatorio titolo della performance di Giacomo Poretti e il Milanese imbruttito, Germano Lanzoni. Venerdì invece andrà in scena un workshow sulla risata con il felicitàttore Gianni Ferrario e Francesco Gabbani, intervistato da Andrea Laffranchi, testimonierà che “Anche gli artisti hanno un’anima”.

Civil Week Lab: vivere

Vivere.  I social saranno invece il luogo dove le Associazioni presenteranno le loro iniziative, declinate nei modi più vari: dalle mini dirette Facebook ai videoracconti su YouTube, dai talk on line alle Instagram Stories. Tra gli appuntamenti: la Lectio Magistralis di Valerio Onida, presidente emerito della Corte Costituzionale, sul tema: “La Costituzione insegna: solidarietà e senso civico (anche nell’emergenza sanitaria)”.

Civil Week Lab: agire

Agire. I principali articoli della Costituzione italiana, selezionati dall’ex magistrato Gherardo Colombo, saranno declamati da personalità del terzo settore e del mondo dello spettacolo, dello sport, della cultura e della musica, tra i quali: Roberto Bolle, Don Ciotti, Paolo Cognetti, Pierfrancesco Favino Carlotta Sami, Gino Strada. 

Civil Week Lab: il programma completo

Enti, associazioni e istituzioni saranno invece chiamati a partecipare attivamente: basterà scegliere e interpretare con letture, disegni o altre rappresentazioni un articolo della Carta e postarlo su Instagram, Twitter o Facebook con l’hashtag #ripartiamodallacostituzione. Civil Week Lab è il volto digitale di Civil Week, la prima settimana italiana della cittadinanza attiva che a inizio marzo 2020, quando il Covid-19 fermò l’Italia, era pronta a sprigionare le sue energie in un grande evento partecipativo a Milano. In questi mesi le energie non si sono disperse, ma moltiplicate, in attesa di incontrarsi alla Civil Week Live, che verrà riprogrammata dopo l’estate. Il programma completo della manifestazione – che ha potuto contare sul sostegno di importanti partner, quali Eni, Fondazione Bracco, Trenord, UBI Banca, Vodafone – sarà disponibile sul numero speciale di Buone Notizie, in edicola gratis con il Corriere della Sera martedì 9 giugno, e online su  corriere.it/buone-notizie/civil-week/. Gli appuntamenti potranno inoltre essere seguiti sui canali social Facebook e Instagram @corrierebuonenotizie, Twitter @CorriereBN con l’hashtag ufficiale: #civilweeklab.

 

 

 

L'articolo Civil Week Lab: il debutto digitale l’11 e 12 giugno su Corriere.it sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

Estate 2020 e Coronavirus: come e dove fare vacanze sicure in Sardegna

La Sardegna riapre le porte al turismo e ai collegamenti quotidiani via nave e aereo con una misura di prevenzione in più: per raggiungere l’isola è necessario registrarsi sul sito della Regione, fornendo i dati sul proprio stato di salute, il luogo in cui si soggiorna e gli eventuali spostamenti previsti.

Fino al 12 giugno il modulo di registrazione può essere compilato e stampato per poi essere consegnato al presidio medico sanitario del porto o aeroporto di arrivo che avrà cura di fornirlo ai competenti uffici regionali. Dal 7 giugno il modulo si può compilare e inviare anche direttamente online, sul sito dello Sportello Unico dei Servizi.

In più, dal 13 giugno, la registrazione si potrà effettuare anche attraverso l’App SardegnaSicura (in fase di rilascio).

Quali sono le spiagge famose più sicure?

Sulla spiaggia della Pelosa di Stintino (Sassari), dal primo luglio al 30 settembre 2020, sono previste al massimo 1.500 persone al giorno su prenotazione e un ticket di 3,5 euro a persona. In spiaggia si girerà con un braccialetto, a conferma del pagamento del ticket d’ingresso (per i minori di 12 anni è gratuito) e della prenotazione effettuata, che dà diritto all’uso dei servizi igienici e delle docce. L’ingresso si potrà prenotare tramite un’app e un sito web, presto disponibili.

È già attiva, invece, l’app per prenotare il proprio posto a Cala Goloritzé, nel Golfo di Orosei. Scaricando Heart of Sardinia si può prenotare da 72 ore fino a un minuto prima dell’ingresso, il cui costo di 6 euro è da pagare in loco.

Anche le altre spiagge hanno posti contingentati già da giugno: 1300 persone massimo a Santa Maria Navarrese, 550 a Cala Mariolu, 350 nella Spiaggia dei Gabbiani e 1600 a Cala Sisine, come previsto dal piano Safe Sardinia studiato per regolamentare il turismo in sicurezza in Sardegna in questa estate 2020, contro il Coronavirus.

Esistono pacchetti di viaggio a garanzia di una vacanza sicura in Sardegna?

Sì. Oltre 140 strutture ricettive e operatori di filiera sardi hanno sottoscritto un accordo con il quale si impegnano ad adottare particolari standard di sicurezza a garanzia dei propri ospiti: si chiama Sardegna Isola Sicura, ed è un codice di autodisciplina che offre una nuova soluzione di viaggio e di soggiorno.

Grazie a un pacchetto viaggio ideato in collaborazione con le maggiori compagnie di navigazione (Grandi Navi Veloci, Grimaldi Lines, Moby, Sardinia Ferries, Tirrenia), si può viaggiare a bordo di un traghetto che rispetta tutti gli standard di sicurezza per la riduzione del rischio contagio, e, una volta sbarcati sull’isola, soggiornare in una casa vacanza o in un hotel che assicura misure di sanificazione e igienizzazione aggiuntive. Il viaggio in nave è gratis acquistando il pacchetto Hotel + Nave.

Cosa vedere e dove andare in Sardegna

Come posso scegliere dove andare in sicurezza durante il soggiorno in Sardegna?

Pula è il primo comune in Sardegna a dotarsi di MobilitApp, l’applicazione gratuita che (a breve) consentirà di prenotare e organizzare, in modo autonomo, i propri spostamenti nei vari luoghi di vacanza (parchi, spiagge, luoghi pubblici) in condizioni di massima sicurezza sanitaria e nel rispetto della privacy.

Registrandosi sull’App con e-mail e codice fiscale, si possono prenotare gli ingressi a parchi pubblici, spiagge e altri luoghi ad accesso contingentato, ricevendo un QR code da esibire al personale all’entrata. In più, la App consente di verificare la presenza di servizi come wi-fi e aree ristoro, parcheggi in zona e accesso per gli animali di ogni stabilimento o luogo registrato.

Come si sono attrezzati i campeggi per garantire vacanze protette dal Coronavirus?

In Sardegna (ma anche in altre regioni italiane) sono diversi i camping village che hanno aderito al progetto OPEN AIR next step, nato su iniziativa di sei aziende del turismo open-air in Italia – Baia Holiday, Club del Sole, CrippaConcept, Human Company, Vacanze col cuore e Vacanze di Charme – per garantire vacanze sicure dal punto di vista sanitario.

Il protocollo di prevenzione Covid prevede le seguenti garanzie di sicurezza per chiunque prenoti nelle loro strutture: operazioni di check-in e check-out sicure anche in modalità drive through (senza scendere dall’auto); sanificazione all’ozono di tutte le strutture; servizi di pulizia extra; distribuzione di dispositivi di protezione e gel igienizzanti per gli ospiti e per il personale; servizi order & collect per market e ristoranti interni; accessi contingentati e percorsi regolamentati per aree sportive e piscine; animazione riprogettata in funzione delle normative, per evitare assembramenti.

I Camping Village sardi che aderiscono al progetto sono del gruppo Baia Holiday e si trovano nella zona Nord della Sardegna: da Alghero fino a Palau, passando per Cannigione di Arzachena alle porte della Costa Smeralda.

Vacanze in Sardegna: cosa vedere e dove andare

L'articolo Estate 2020 e Coronavirus: come e dove fare vacanze sicure in Sardegna sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte