Riapre il “Cenacolo Vinciano”: i restauri, le novità, come prenotare le visite

Il Cenacolo Vinciano riapre al pubblico martedì 9 febbraio. L’Ultima cena, conservata nel Refettorio del convento della Chiesa di Santa Maria delle Grazie a Milano, sarà accessibile al momento per due settimane, fino al 21 febbraio, in attesa di nuove disposizioni.

L’opera capolavoro di Leonardo Da Vinci si potrà visitare dal martedì al venerdì, con un primo accesso alle ore 9.45 e l’ultimo alle 18.45.

Nel weekend, salvo modifiche all’attuale normativa di contenimento del Covid, il Refettorio rimarrà chiuso. La chiusura al pubblico è prevista anche il lunedì, giornata dedicata ai nuovi interventi conservativi e di restauro del Museo.

L’Ultima Cena, di Leonardo da Vinci, dettaglio del dipinto custodito nel refettorio della chiesa di Santa Maria delle Grazie, a Milano

Come organizzare una visita al Cenacolo: biglietti e ingressi

I biglietti per il Cenacolo sono prenotatili on line. La prevendita per il momento sarà settimanale, date le incertezze legate all’evolversi della pandemia. I biglietti potranno anche essere acquistati il giorno stesso della visita presso il museo (dalle ore 9.30 alle 18.30, fino a esaurimento dei posti disponibili).

Per garantire la massima sicurezza ai visitatori e al personale, fino al 12 febbraio gli ingressi saranno contingentati a sole 12 persone ogni quarto d’ora (per divenire 18 a partire dal 16 febbraio).

L’Ultima Cena, di Leonardo da Vinci, dettaglio del dipinto custodito nel refettorio della chiesa di Santa Maria delle Grazie, a Milano

Le novità e gli interventi migliorativi del Cenacolo Vinciano

Si svolgeranno nel corso dei prossimi mesi alcuni significativi interventi migliorativi del Cenacolo Vinciano, che saranno condotti sia con fondi del Mibact, sia grazie all’apporto di soggetti privati.

I lavori mirano al controllo dello “stato di salute” del capolavoro di Leonardo. Dal 1999, anno di conclusione dell’intervento ventennale condotto da Pinin Brambilla sull’Ultima Cena, l’obiettivo dellaDirezione è infatti quello di prevenire i danni che potrebbero condurre ad un ennesimo intervento.

Oltre a monitorare la qualità dell’aria nel Refettorio e gli aspetti statici della parete dell’Ultima Cena, saranno per questo condotte nuove indagini diagnostiche per verificare l’attuale stato della superficie dipinta.

Già a partire dal mese di marzo, grazie al supporto del Rotary Club Milano Sempione, la Cena sarà sottoposta a una campagna di indagini multispettrali (a cura di Annette Keller).

Con questo tipo di indagini sarà possibile rilevare l’eventuale presenza di tracce non percepibili con la luce visibile presenti sul dipinto di Leonardo e,  intervenire se necessario.

Per raccogliere queste e altre informazioni è stato sottoscritto un accordo con il Politecnico di Milano per lo sviluppo di un sistema di gestione integrata dei dati. Sarà un modello utile sia per il monitoraggio dell’opera nel tempo, sia per la fruizione alternativa da parte dei visitatori di contenuti complementari relativi all’opera.

A partire dall’autunno il Cenacolo risplenderà di luce nuova

Il refettorio sarà dotato, infaatti, di un’illuminazione ancora più efficace di quella attuale. Si prevede di abbattere la quota di lux che si possono rivelare nocivi per la conservazione dell’opera di Leonardo e nel contempo di migliorare l’esperienza del visitatore, facendo comprendere meglio la complessità dell’ambiente e quelle che erano le sue funzioni in origine.

Le decorazioni presenti saranno esaltate con discrezione in un percorso dove la luce diventerà filo conduttore del racconto

Entro la fine del 2021 il Cenacolo sarà più green

La direzione del museo ha deciso che un monumento simbolo, quale è il Cenacolo, deve contribuire a fare comprendere che anche i musei sono coinvolti nella salvaguardia dell’ambiente e del pianeta.

Per questo, in collaborazione con il Politecnico di Milano, il Museo del Cenacolo rinnova il sistema impiantistico con una centrale termica e produzione di energia a pompa di calore, abbassando le emissioni e ottimizzando la produzione di energia (anche questo progetto sarà realizzato con fondi Mibact).

Attenzione all’ambiente, dunque, ma anche a una più ampia accessibilità. Come già fatto per gli scorsi anni, il Cenacolo sta perfezionando una convenzione con il carcere di Opera. L’obiettivo èfacilitare il reinserimento dei detenuti e di offrire a loro e alle famiglie l’opportunità di avvicinarsi alla cultura attraverso il patrimonio collegato ad una delle opere più note e celebrate della pittura mondiale.

Il Cenacolo Live, un’esperienza per tutti

Per rendere fruibile il museo anche a chi non può raggiungerlo fisicamente con una visita in presenza, al via l’esperienza del Cenacolo Live. Si tratta di tour online, su prenotazione e a pagamento, che si terranno in orari e giorni precisi, quando il museo è chiuso al pubblico.

Nel corso di ogni visita virtuale, un numero limitato di partecipanti sarà accompagnato alla scoperta dell’opera da guide professioniste. Anche se a distanza e attraverso uno schermo, l’esperienza permetterà l’interazione con la guida, in un dialogo emozionante tra lo spettatore e il dipinto. Per trasformare la visita al Cenacolo in un momento “caldo”, emozionante e allo stesso tempo ricco di informazioni e preparare all’incontro dal vivo con questo spazio straordinario.

La Crocifissione, di Giovanni Donato Montorfano, custodita presso il refettorio della chiesa di Santa Maria delle Grazie a Milano

Oltre al Cenacolo, la Crocifissione di Giovanni Donato Montorfano

Il refettorio, però, non è solo Leonardo. Sulla parete sud è dipinta la Crocifissione di Giovanni Donato Montorfano, pittore lombardo, documentato dal 1473 e morto tra il 1502 e il 1503, rappresentante di quella cultura pittorica lombarda che Leonardo rinnovò radicalmente con la sua presenza.

Dipinta con la tecnica dell’affresco, la Crocifissione, a differenza dell’Ultima Cena, è giunta a noi in buone condizioni di conservazione.

Tuttavia, la spolveratura totale della parete realizzata durante le recenti settimane di chiusura del Museo ha evidenziato la necessità di interventi conservativi (non drammatii, ma inderogabili).

La Crocifissione, dettaglio dell’affresco di Giovanni Donato Montorfano, custodito presso il refettorio della chiesa di Santa Maria delle Grazie a Milano

Nei mesi centrali del 2021 sarà avviato il restauro di questo grande affresco, consentendo al pubblico di osservare l’intervento in corso, anche da una prospettiva ravvicinata.

Il restauro della Crocifissione di Donato Montorfano e dei dipinti murali del refettorio di Santa Maria delle Grazie è integralmente finanziato dal Mibact.

Con il Cenacolo riaprono anche gli altri musei della Lombardia

Oltre al Cenacolo Vinciano, sempre martedì 9 febbraio riaprono anche i parchi archeologici di Capo di Ponte, gestiti dalla Direzione dei Musei della Lombardia (elenco completo delle sedi museali sotto).

Rimangono chiusi, invece, il Museo Archeologico Romano di Cividate Camuno e il Mupre in Valle Camonica. Il primo perché è attualmente in corso il trasferimento ad una nuova e più adeguata sede, che sarà inaugurata a breve. Il secondo perché si stanno predisponendo aperture speciali.

Info: Cenacolo Vinciano e Direzione regionale Musei Lombardia

L'articolo Riapre il “Cenacolo Vinciano”: i restauri, le novità, come prenotare le visite sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

Italy Family Hotels festeggia i 20 anni con tre new entry

Sono l’Adriatico Family Village di Gatteo Mare, il Park Hotel Pineta di Eraclea e lo Sporthotel Tyrol di San Candido le tre new entry di questo inizio d’anno per il consorzio Italy Family Hotels, che proprio nel 2021 festeggia i propri primi 20 anni. Fondato nel 2001 con i primi cinque alberghi, tutti a conduzione femminile, il network [...]→ Leggi alla Fonte

Ihg cambia identità e riorganizza i brand della compagnia

Nuovo logo e nuovo nome ufficiale per il colosso dell’hotellerie britannico InterContinental, che ha deciso di cambiare l’immagine corporate, al fine di rendere il proprio marchio “più rilevante e attraente per i consumatori”. Il gruppo d’ora in avanti si chiamerà quindi semplicemente Ihg Hotels & Resorts, mentre anche il programma fedeltà Ihg Rewards Club perderà [...]→ Leggi alla Fonte

Spazio Turismo 4.0 rafforza la formazione, un supporto a 360 gradi per le aziende del settore

Sono passati due mesi dal lancio di Spazio Turismo 4.0 ed il riscontro è stato immediato e numeroso. Il progetto nato per supportare il trade alle prese con uno scenario diverso da quello abituale. Spazio Turismo 4.0 vuole rappresentare la rivoluzione della consulenza e della formazione turistica. «L’ottimo riscontro è motivo di soddisfazione – commentano [...]→ Leggi alla Fonte

Canarie: Lanzarote è l’isola prediletta dagli olimpionici della vela

Rotta su Lanzarote per gli olimpionici della vela – oltre 200, di 35 nazionalità e tra questi l’italiano Giovanni Coccoluto – che hanno scelto proprio quest’isola delle Canarie per gli allenamenti in vista delle Olimpiadi di Tokyo 2021. La destinazione ha infatti condizioni naturali molto simili a quelle dell’isola di Enoshima, dove si disputeranno le gare [...]→ Leggi alla Fonte

Vaccino obbligatorio anche per i passeggeri di due linee di crociere Usa

Dopo la britannica Saga, anche la American Queen Steamboat Company e la Victory Cruise Lines, compagnie di crociere fluviali Usa del gruppo Hornblower, hanno deciso di richiedere obbligatoriamente, a partire dal prossimo 1° luglio, il certificato di vaccinazione anti-Covid a tutti i propri passeggeri, prima di poterli ammettere a bordo. La stessa regola si applicherà inoltre [...]→ Leggi alla Fonte

I4T: accordo con Adava e Allianz per la sicurezza negli alberghi in Val d’Aosta

Soggiorni più sereni e prenotazioni sicure in Valle d’Aosta, grazie all’accordo stipulato tra I4T Insurance Travel Adava Federalberghi e Allianz Global Assistance. La partnership prevede per tutte le strutture ricettive iscritte all’Associazione la possibilità di proporre una polizza assicurativa facoltativa sulle prenotazioni, rivolta sia ai clienti italiani sia ai clienti stranieri, valida anche in caso di rischi [...]→ Leggi alla Fonte

Korean Air centra comunque un utile operativo, grazie al cargo

Korean Air Lines archivia il suo 2020, malgrado tutto, con un utile operativo consolidato di 109 miliardi di won (97,55 milioni di dollari), grazie all’aumento del trasporto merci che ha contribuito a compensare il crollo del traffico passeggeri a causa delle restrizioni di viaggio imposte a causa della pandemia da Covid-19. I profitti operativi sono [...]→ Leggi alla Fonte

Aeroflot chiude il 2020 con ricavi dimezzati e un rosso da 1,3 miliardi di dollari

Ennesimo bilancio da record negativi a causa della pandemia: questa volta arriva da Aeroflot che ha subito nel 2020 una perdita netta di 1,3 miliardi di dollari, su ricavi totali quasi dimezzati. Il risultati negativo arriva “sulla scia della crisi più profonda nella storia dell’aviazione – spiega una nota della compagnia aerea – con un [...]→ Leggi alla Fonte

Viva Wyndham: commovente ricordo di Bruno Colombo

La famiglia di Viva Wyndham Resorts ha appreso con profondo dispiacere la perdita di Bruno Colombo, fondatore de I Viaggi del Ventaglio. Le storie di Bruno Colombo ed Ettore Colussi sono state a lungo intrecciate, fungendo da volano per entrambe le aziende.  Colussi, di origini liguri, aveva individuato nell’area di Bayahibe – Rep. Dominicana – [...]→ Leggi alla Fonte