Combotuor lancia la formazione one to one per le agenzie di viaggio

Combotour punta alla personalizzazione della formazione per le agenzie di viaggi con una serie di video incontri di approfondimento one to one su piattaforma Skype. Il calendario prevede diverse sessioni giornaliere di trenta minuti ciascuna in modo da favorire gli appuntamenti personali con gli agenti di viaggi. Gli appuntamenti si possono richiedere inviando una e-mail [...]→ Leggi alla Fonte

L’hotel Muchele di Postal punta sulla sicurezza e la formula “change date”

L’hotel Muchele di Postal, vicino a Merano, struttura del gruppo dei Vinum Hotels,  punta sulla vacanza in completa sicurezza, nella natura. L’accoglienza autentica, fatta di cortesia e gentilezza, l’attenzione verso la persona prima che per il cliente, sono le caratteristiche che contraddistinguono l’ospitalità “familiare” dell’hotel Muchele della famiglia Ganthaler. Una piccola realtà a conduzione familiare, [...]→ Leggi alla Fonte

Fiavet Campania: «Servono misure per rilanciare il settore»

iavet Campania si fa portavoce di un disagio complessivo che riguarda l’intero settore del turismo. «Servono misure strutturali per il rilancio del comparto turistico. Nell’immediato, però, occorre una strategia che ci consenta di intercettare i viaggiatori e convincerli a trascorrere le vacanze in Campania e in Italia anziché in altri Paesi»: così Ettore Cucari, presidente [...]→ Leggi alla Fonte

Volonclick: ecco i programmi per il dopo emergenza

Volonclick, business unit di Volonline specializzata nel dynamic packaging attraverso la piattaforma pro.volonclick.it e nell’offerta di pacchetti in allotment per l’alta stagione, svela i piani per il dopo emergenza. «In questo momento è presto per fare previsioni – dichiara Luca Adami, cmo-cto Volonline –  ma noi ci basiamo su 3 punti fermi: l’emergenza Covid-19 non [...]→ Leggi alla Fonte

Baglio Oneto, restyling per il Luxury wine resort di Marsala

Dopo un attento restauro apre Baglio Oneto, il Luxury Wine Resort di Marsala. Il Baglio Oneto dei Principi di San Lorenzo di Marsala è un’antica residenza nobiliare costruita nel XVIII secolo per la villeggiatura e per la produzione di vino, olio, frutta, erbe e prodotti della terra. Ancora oggi, sotto l’attenta gestione della famiglia Palmeri-Oneto, [...]→ Leggi alla Fonte

Nicolaus: pronti a ripartire ma servono certezze su regole e costi

Non ha mai smesso di crederci il gruppo Nicolaus, che in questi giorni difficili ha lavorato sotto traccia, prima per mettere in sicurezza collaboratori e clienti, e poi per garantire la massima continuità possibile dell’operatività, tramite una nuova organizzazione di smart working. E ora che all’orizzonte pare finalmente profilarsi una plausibile via d’uscita dall’emergenza, la [...]→ Leggi alla Fonte

Luxair sospende i voli fino al 29 maggio. Si riparte il 30

Date le “circostanze straordinarie” causate dalla pandemia di Covid-19, le attività della compagnia aerea Luxair e del tour operator LuxairTours sono sospese fino al 29 maggio compreso. Il rimborso è sempre disponibile come opzione solo per i voli cancellati. I voli della compagnia aerea nazionale lussemburghese riprenderanno dal 30 maggio 2020 all’aeroporto Luxembourg-Findel , ha annunciato ieri, così come le attività di LuxairTours. “Lavoriamo in collaborazione [...]→ Leggi alla Fonte

Il governo spagnolo pensa alla stagione estiva. Quello italiano no

Il governo spagnolo (che di turismo se ne intende) “spera” che la stagione estiva possa essere svolta. Lo ha affermato il ministro dell’Economia, Nadia Calviño, in una conferenza stampa convocata per spiegare le nuove misure adottate dall’esecutivo. In questo modo, corregge il ministro del Lavoro e dell’economia sociale, Yolanda Díaz, che ha ipotizzato che per il [...]→ Leggi alla Fonte

Voleremo così? Ecco le poltrone “anti contagio”, con un divisorio tra i viaggiatori

Come voleremo quando l’emergenza sarà finita? Al momento sembra certo solo che 4 passeggeri su 10 aspetteranno almeno sei mesi prima di salire a bordo di un velivolo da quando verranno riaperti i voli. Lo sostiene un sondaggio condotto dalla Iata, l’associazione internazionale che raggruppa tutte le principali compagnie aeree del mondo. A causa delle restrizioni legate alla pandemia da coronavirus, a bordo degli aerei la mascherina sarà obbligatoria e il posto accanto ad ognuno sarà lasciato vuoto, tranne se si vola con un familiare o con un minore. Le compagnie, infatti, dovranno garantire le regole del distanziamento sociale, il massimo isolamento possibile tra i passeggeri, soprattutto in economy. Ma come fare per non far volare aeromobili mezzi vuoti? Una proposta arriva dall’italiana AvioInteriors. E le foto del particolare design sono già diventate virali su internet. 

“Glassafe”: una sorta di “bolla” di plastica trasparente circonda ogni posto su tre lati così da evitare l’eventuale diffusione del virus. (ph: AvioInteriors)

In sostanza, si tratta dell’introduzione di schermature tra un sedile e l’altro, un divisorio simile a quello ideato da alcuni ristoranti per dividere i clienti. E dell’idea di invertire un posto, quello centrale, per ridurre al minimo la probabilità di diffusione del virus. Pare che l’azienda abbia già depositato le relative domande di brevetto e sia in grado di fornire le soluzioni ai vettori interessati “in soli sei mesi”. 

L’azienda ha spiegato di aver depositato le relative domande di brevetto. (ph: AvioInteriors)

La poltrona si chiama “Janus”, come Giano Bifronte, il dio dell’antica Roma raffigurato con due volti. La particolarità: evita di lasciare vuoto il sedile in mezzo ad ogni fila di tre posti cercando il distanziamento in modo alternativo e mantenendo il medesimo comfort. Ogni passeggero ha il suo spazio isolato dagli altri, anche dalle persone che transitano per il corridoio. La seconda soluzione si chiama “Glassafe”. Come si vede dalle foto, una sorta di “bolla” di plastica trasparente circonda ogni posto su tre lati così da evitare l’eventuale diffusione del virus. Sembra che il materiale utilizzato garantisca una facile pulizia ed un’ottima igienizzazione.

“Il design offre anche una maggiore privacy ai passeggeri” afferma Aviointeriors. (ph: AvioInteriors)

Paolo Drago, amministratore delegato di Aviointeriors, afferma che, sebbene la riconfigurazione della cabina comporti un certo grado di complessità, “il design offre pure una maggiore privacy ai passeggeri una volta che i timori da coronavirus si allontaneranno”.

Leggi anche

L'articolo Voleremo così? Ecco le poltrone “anti contagio”, con un divisorio tra i viaggiatori sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

easyJet pensa di non vendere il sedile centrale per il distanziamento

 easyJet sta studiando la possibilità di non vendere il sedile centrale a bordo dei suoi aerei quando le attività vengono riavviate, al fine di garantire la distanza sociale imposta dalla pandemia di Covid-19 . Il ceo del vettore britannico Johan Lundgren ha dichiarato alla stampa che la misura mira a «“incoraggiare i passeggeri a volare» una volta che le restrizioni di viaggio legate [...]→ Leggi alla Fonte