IPW: il 3 aprile l’annuncio da parte del general manager Malcolm Smith

In una mail a tutto il panel dei partner, espositori, buyers, stampa, sponsor, inviata dal gm dell’IPW, Malcolm Smith, si prendeva tempo fino al 3 aprile per decidere, alla luce della situazione sanitaria mondiale, cosa fare della manifestazione fieristica più importante per l’incoming americano, l’Internatinal Pow Wow, che si sarebbe dovuto tenere a Las Vegas [...]→ Leggi alla Fonte

Venezia, il Salone Nautico rinviato al 2021

Salta un altro appuntamento del 2020. A causa dell’emergenza Covid-19 e delle misure restrittive varate da tutti i paesi del mondo, il Salone Nautico di Venezia, organizzato al comune di Venezia e Vela Spa, è stato rimandato all’anno prossimo. L’appuntamento dedicato alla nautica era in programma dal 3 al 7 giugno prossimi, ma slitterà direttamente [...]→ Leggi alla Fonte

Benifei (Ue): «Spingeremo perché si rafforzino le tutele per i lavoratori del turismo».

Quando ci sarà la ripresa? Ma soprattutto quando la ripresa coinvolgerà il settore turistico? Nessuno ha la sfera di cristallo. Tutti però si rendono conto che il settore più penalizzato sarà proprio quello turistico. Travel Quotidiano ha intervistato l’onorevole Brando Benifei, capodelegazione Pd al parlamento europeo, in merito a quelle che potrebbero essere le prossime [...]→ Leggi alla Fonte

Dirotta da Noi: prospettive per l’estate e i nuovi strumenti offerti alle adv

In questo momento di difficoltà che sta piegando il settore turistico, Dirotta da Noi Tour prosegue con le attività operative in smart working, facendo formazione online per restare vicino alle agenzie di viaggi e creando strumenti professionali e gratuiti a loro disposizione per continuare a comunicare con i clienti, digitalizzando l’informazione.  «Abbiamo ristrutturato le nostre [...]→ Leggi alla Fonte

La Biblioteca dell’Unesco a portata di clic: accesso libero e gratuito

Non si viaggia solo sulle coordinate geografiche, alla scoperta delle meraviglie del mondo, ma anche nel tempo. Da esplorare online ci sono i millenni, dall’8.000 a.C. agli anni Duemila: la Biblioteca dell’Unesco offre accesso libero e gratuito all’immenso Patrimonio dell’Umanità. Sono ben 19mila i documenti raccolti, tra manoscritti, libri rari, immagini, filmati e registrazioni sonore: un archivio di sconfinato valore su tutto ciò che l’uomo ha prodotto nella sua storia dal punto di vista culturale. E non solo. I documenti della Biblioteca dell’Unesco provengono da 193 Paesi e offrono l’opportunità di scoprire civiltà scomparse e usi e costumi lontani. Tantissime le testimonianze sulla cultura orientale, a partire da splendide e coloratissime stampe giapponesi a fotografie d’epoca scattate nei templi indiani.

Come consultare la Biblioteca dell’Unesco

L’accesso alla Biblioteca dell’Unesco è libero e gratuito. Non serve registrarsi e basta collegarsi al sito wdl.org e inserire le chiavi di ricerca desiderate. Oppure esplorare l’archivio attraverso filoni suggeriti da un menu a tendina sotto la voce “Explore”: luogo, periodo storico, argomento, tipologia di documento, lingua e l’istituzione che fa da fonte. La consultazione  possibile in 7 lingue: arabo, cinese, francese, inglese, portoghese, russo e spagnolo.

La World digital library è stata creata nel 2009 (gestita dall’Unesco e dalla Biblioteca del Congresso), con l’obiettivo di mettere in comunicazione le varie culture del mondo. E se inizialmente il suo tesoro era noto a docenti, studenti e ricercatori, oggi anche semplici cittadini – esploratori moderni –  ci navigano dentro, tra spazio e tempo. Tanto più dopo il lancio su Twitter con cui l’Unesco ha voluto, in tempi di quarantena mondiale, offrire a tutti un modo alternativo di viaggiare.

Leggi anche

L'articolo La Biblioteca dell’Unesco a portata di clic: accesso libero e gratuito sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

Sul sito Condé Nast Johansens qualche consiglio per guardare al futuro

Una pagina specifica sul proprio sito (www.johansens.com/inspiration/looking-ahead-with-conde-nast-johansens/), per offrire ai visitatori qualche spunto, restando comodi in poltrona, in vista di fughe di lusso in tutto il mondo. È la nuova iniziativa lanciata da Condé Nast Johansens per invitare i propri lettori a guardare al futuro, quando viaggiare sarà di nuovo possibile. Un modo per farsi ispirare [...]→ Leggi alla Fonte

Sul sito Condé Nast Johansens qualche consiglio per guardare al futuro

Una pagina specifica sul proprio sito (www.johansens.com/inspiration/looking-ahead-with-conde-nast-johansens/), per offrire ai visitatori qualche spunto, restando comodi in poltrona, in vista di fughe di lusso in tutto il mondo. È la nuova iniziativa lanciata da Condé Nast Johansens per invitare i propri lettori a guardare al futuro, quando viaggiare sarà di nuovo possibile. Un modo per farsi ispirare [...]→ Leggi alla Fonte

Bocca: «Il Paese e il governo rimettano il turismo al posto che gli compete»

Parte con una locuzione ottimistica il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca nella sua lettere al corriere della Sera online,«In questo scenario ritengo che sia il momento di pensare alla luce, all’uscita dal tunnel, alla capacità della ripresa. Perché tutto questo finirà. Non dimentichiamo la forza che ha sempre contraddistinto il nostro Paese, che ha spesso [...]→ Leggi alla Fonte

Bocca: «Il Paese e il governo rimettano il turismo al posto che gli compete»

Parte con una locuzione ottimistica il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca nella sua lettere al corriere della Sera online,«In questo scenario ritengo che sia il momento di pensare alla luce, all’uscita dal tunnel, alla capacità della ripresa. Perché tutto questo finirà. Non dimentichiamo la forza che ha sempre contraddistinto il nostro Paese, che ha spesso [...]→ Leggi alla Fonte

Il gruppo Carnival sospende il pagamento dei dividendi

Stop ai dividendi e alle operazioni di buyback delle proprie azioni da parte del gruppo Carnival. Lo ha deciso il colosso della crocieristica mondiale, di cui fa parte anche Costa, per fronteggiare l’impatto dell’emergenza coronavirus e permettere alla società di onorare le proprie scadenze debitorie dei prossimi 12 mesi. L’agenzia di stampa Radiocor Plus riporta [...]→ Leggi alla Fonte