Etihad Airways avvia il primo programma carbon offset per l’aviazione in Medio Oriente

Etihad Airways si è impegnata ad acquistare compensazioni di anidride carbonica (“carbon offset”) per neutralizzare completamente le emissioni di Co2 del proprio aeromobile Boeing 787-10 «Greenliner» relativamente all’intera operatività del 2021. Greenliner, il programma di compensazione del carbonio di Etihad, è stato implementato in collaborazione con Respira, una società finanziaria internazionale carbon offset specializzata in [...]→ Leggi alla Fonte

United Airlines, in frenata le prenotazioni invernali. Ripresa nell’estate 2021

United Airlines stima una “flessione di fatturato del 70% per il quarto trimestre 2020” ma la domanda di viaggio riprenderà nel 2021 grazie all’arrivo del vaccino anti-Covid. La compagnia aerea americana spiega in un documento inviato alla Sec (US Stock Market Constable), che “si nota ancora un impatto significativo (del Covid-19) sulla domanda di trasporto [...]→ Leggi alla Fonte

Ryanair vince la sua “battaglia legale” contro eDreams

Ryanair vince contro eDreams. Infatti il tribunale di Amburgo ha condannato l’Ota per le sue pratiche di visualizzazione dei prezzi, che sono state ritenute illegali. Il tribunale ha stabilito che le pratiche di eDreams non erano conformi al diritto dei consumatori poiché sono state aggiunte commissioni di pagamento aggiuntive senza che fosse offerto alcun metodo [...]→ Leggi alla Fonte

“A celebration of peace” di Dubai ha ospitato Andrea Bocelli: messaggio di pace tra Emirati Arabi e Israele

L’Opera di Dubai ha ospitato il tenore italiano Andrea Bocelli e un gruppo di celebri cantanti israeliani, tra cui Idan Raichel, nell’ambito di uno storico concerto. L’evento, intitolato “A Celebration of Peace”, ha celebrato il crescente impegno per la pace nella regione, sancendo il percorso iniziato con la firma degli Accordi di Abramo tra gli [...]→ Leggi alla Fonte

Airbnb parte con il botto in Borsa: la compagnia valutata oltre 100 mld di dollari

E’ stato un esordio stellare quello di Airbnb alla Borsa di New York. La compagnia specializzata nel segmento degli affitti brevi ha debuttato sul listino Nasdaq lo scorso giovedì, vedendo le proprie azioni schizzare in breve tempo dai 68 dollari, valore dell’offerta pubblica iniziale (Ipo), fino a un picco di 165 dollari, per poi chiudere [...]→ Leggi alla Fonte

Air Albania debutta nel Bsp Italia

Air Albania è ufficialmente entrata nel Bsp Italia: le agenzie di viaggio Iata sono abilitate all’emissione dei biglietti aerei con codice ZB-667. Lo spiega Manjola Shehu, sales manager del vettore, sottolineando poi che tutte le agenzie (anche quelle no-Iata) possono richiedere l’accesso b2b inviando una mail a airalbania@edograf.com , dove le tariffe sono inferiori rispetto a quelle [...]→ Leggi alla Fonte

Aeroporto Catania: operativa da oggi la “Covid area” per lo screening dei passeggeri

L’aeroporto di Catania attiva da oggi un’area dedicata allo screening dei passeggeri in arrivo, “come disposto dall’ordinanza del presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci,  per contenere la diffusione del contagio da Covid 19 in occasione delle festività natalizie”. Come precisa una nota Sac, la società di gestione dello scalo di Fontanarossa, la “Covid area” si [...]→ Leggi alla Fonte

Qatar Airways riapre i voli per le Seychelles da Milano e Roma (via Doha)

Qatar Airways torna a collegare Milano Malpensa e Roma Fiumicino – via Doha – con le Seychelles. L’arcipelago dell’oceano Indiano, dopo un lungo periodo di lockdown, ha riaperto al turismo e, da domani 15 dicembre, sarà raggiungibile dall’Italia con i 3 voli settimanali (martedì, giovedì e sabato) della compagnia del Qatar, operati da un Airbus A319 con 8 posti in [...]→ Leggi alla Fonte

Louvre Abu Dhabi, Monet, Van Gogh, Renoir e Degas in mostra nel terzo anniversario dall’apertura

Louvre Abu Dhabi ha festeggiato l’11 novembre scorso il terzo anniversario dall’apertura, celebrando l’anno più produttivo di sempre con uno sguardo al futuro. In un 2020 complicato, il museo ha reagito sfoggiando tutta la propria creatività: commissionando il suo primo cortometraggio, The Pulse of Time, e lanciando più di 20 nuove iniziative digitali, attirando milioni [...]→ Leggi alla Fonte

Ghiacciai alpini: così è “scomparso il Lago Maggiore”

In sessant’anni ci siamo persi il Lago Maggiore. Ovviamente non in senso letterale: il secondo lago più grande d’Italia è sempre lì, con i suoi 212 chilometri quadrati di superficie. Ma un’area paragonabile a quella è stata persa dai ghiacciai italiani dal 1959 a oggi a causa del cambiamento climatico.

L’allarme arriva dai risultati del primo catasto di tutti i ghiacciai alpini aggiornato all’ultimo decennio, realizzato grazie al telerilevamento e basato sui dati satellitari acquisiti nel periodo 2015-2017 dall’agenzia spaziale Europea (ESA). E arriva in un giorno particolarmente significativo, la Giornata internazionale della montagna, che ricorre per volere delle Nazioni Unite ogni 11 dicembre. E ha l’obiettivo di far riflettere sull’importanza degli ecosistemi d’altura e di sensibilizzare l’opinione pubblica sullo sviluppo sostenibile e la tutela dell’ambiente.

LEGGI ANCHE: Giornata internazionale della montagna 2020: l’11 dicembre si celebra la biodiversità

La situazione dei ghiacciai lombardi

Lo scioglimento dei ghiacciai è una questione che ci riguarda da vicino, e che dovrebbe essere posta all’attenzione di tutti. Un fenomeno che aumenta d’intensità anno dopo anno e che la comunità scientifica considera tra i più affidabili indicatori delle variazioni climatiche in atto.

Per conoscere la situazione attuale dei ghiacciai può essere utile consultare i risultati del progetto “Levissima Spedizione Ghiacciai“, sviluppato da Levissima in collaborazione con il Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali dell’Università degli Studi di Milano. Un progetto grazie al quale è stato possibile il monitoraggio dell’evoluzione dei ghiacciai della Lombardia, partendo da quelli dell’Alta Valtellina: il Ghiacciaio Dosdè Orientale nel Gruppo Piazzi-Campo, ad esempio, il primo dove sono state testate strategie di protezione glaciale; o il Ghiacciaio dei Forni, uno dei giganti delle Alpi italiane.

Di quanto si assottigliano i ghiacciai

Queste ricerche permettono non solo di quantificare un fenomeno in atto, ma anche di averne l’esatta percezione, in modo da mettere in campo strategie efficaci per contrastarlo.

Per esempio, gli studi effettuati dall’Università di Milano sul Ghiacciaio dei Forni, dove da quindici anni una stazione meteorologica galleggiante supraglaciale è attiva e rileva dati che descrivono la radiazione solare e atmosferica, hanno permesso di calcolare l’energia disponibile per la fusione di un ghiacciaio.

Ciò permette di sapere concretamente di quanto si assottiglia il ghiaccio ogni ora, ogni giorno, ogni mese e ogni anno. Per capire le dimensioni del problema, basti sapere che ogni 365 giorni il Ghiacciaio dei Forni perde sulla sua lingua tra i 6 e gli 8 metri di spessore, l’equivalente dell’altezza di una villetta a due piani, che corrispondono a poco meno di 100 metri di spessore perso in quindici anni.

Il Ghiacciaio dei Forni, unico ghiacciaio italiano di tipo himalayano, si abbassa ogni tre lustri dell’equivalente in altezza del Bosco Verticale di Milano. E  l’intero patrimonio dei ghiacciai alpini ha già perso una superficie di 212 chilometri quadrati, pari a quella del Lago Maggiore.

Il primo catasto dei ghiacciai alpini

Queste indicazioni, preziose per valutare la sensibilità dei ghiacciai ai cambiamenti climatici e le conseguenze per la disponibilità di acqua, sono esattamente quelle che si possono dedurre analizzando i dati contenuti nel primo catasto di tutti i ghiacciai alpini.

Il catasto dei ghiacciai è in pratica una mappa che, grazie alle immagini satellitari Sentinel 2 ad alta risoluzione, ha permesso di identificare automaticamente 4.395 ghiacciai sulle Alpi, estesi su una superficie totale complessiva di 1,806 chilometri quadrati, e distribuiti per il 49,4% in Svizzera, per il 20% in Austria, per il 12,6% in Francia e per il restante 18% in Italia, con 325 chilometri quadrati di superficie ghiacciata. Un patrionio enorme, che però negli ultimi anni ha perso circa il 13,2% della sua superficie, con un tasso di perdita medio annuo dell’1,1%.

Una questione non solo ambientale: le montagne sono letteralmente fonte di vita, visto che forniscono all’uomo la maggior parte delle risorse idriche di acqua potabile. Una questione che perciò deve essere affrontata con la massima urgenza e serietà, e non solo in occasione della Giornata Internazionale della Montagna.

 

L'articolo Ghiacciai alpini: così è “scomparso il Lago Maggiore” sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte