Giamaica, una play list di musica caraibica per ispirare i viaggiatori in quarantena

La musica è da sempre il cuore pulsante della Giamaica e non sarà di certo l’emergenza sanitaria da Covid19 a cambiare le cose. Per questo motivo, l’Ente del Turismo dell’isola ha pensato di portare il ritmo caraibico nelle case dei milioni di italiani obbligati alla quarantena forzata con Every little thing is gonna be alright; [...]→ Leggi alla Fonte

Raffaello500, il percorso virtuale di Musement per scoprire le opere dell’artista

Musement celebra l’anniversario dei 500 anni dalla morte di Raffaello lanciando un messaggio forte e chiaro: non dimenticare la cultura, soprattutto in occasione di questa importante ricorrenza. Proprio per questo motivo la piattaforma inaugura Raffaello500, un percorso museale virtuale alla scoperta dei capolavori più famosi ed alcune delle gemme artistiche meno conosciute dell’artista, custodite ora [...]→ Leggi alla Fonte

Gli agenti della Sardegna scrivono al governo: «Liquidità immediata»

Si muove il comparto turistico della Sardegna, già orfano dopo la chiusura dei collegamenti, di Air Italy, alle prese con problemi legati alla continuità territoriale, ai trasporti marittimi e ad altre fattispecie cui si aggiunge lo stato delle cose prodotto dall’ultimo flagello economico, dato dal Coronavirus e ai provvedimenti conseguenti della Presidenza del Consiglio dei [...]→ Leggi alla Fonte

Suoni della natura da ascoltare a casa: la colonna sonora dei parchi americani

Ascoltare i suoni della natura distende la mente, rilassa. E porta lontano. Fuori, la primavera è timidamente iniziata e la natura ha cominciato a conquistare i suoi spazi. Ci vorrà ancora del tempo prima di poter tornare a regalarsi una camminata in un bosco. E ancora più, probabilmente, ci vorrà prima di poter tornare a organizzare un lungo viaggio nei parchi americani.

Anche le oasi protette degli Stati Uniti oggi chiudono le porte a causa dell’emergenza sanitaria del Coronavirus. Ma c’è un modo per continuare a godere della loro bellezza, anche restando tra le quattro mura di casa, assicura in una nota Katherine Chesson, vice presidente nel National Park Foundation: l’ascolto.

Il National Park Service, l’ente che tutela i parchi nazionali americani, ha infatti pubblicato sul suo sito una Sound Gallery che raccoglie tutti i suoni della natura registrati negli anni dagli scienziati dei parchi per motivo di studio e ricerca. Il cinguettio degli uccelli, il richiamo dei coyote. Il ronzio dell’ape e il concerto delle cicale, proprio come in una notte d’estate. C’è lo scroscio di una cascata e l’improvviso rombo di un temporale. E poi il vento che soffia tra le fronde e i prati deserti, e giunge a noi come un canto lontano. Una volta messe le cuffie ci si sente trasportati altrove.

LEGGI ANCHE: Lo stop per il coronavirus ha riportato la natura in città

Il database delle tracce audio, registrate in momenti diversi ed equalizzate in modo da replicare l’esperienza uditiva che vivrebbe una persona stando a livello della terra, è ampissimo ed è stato realizzato grazie alla collaborazione con il Sound and Light Ecology team della Colorado State University. All’interno della Sound Gallery, un’intera libreria è dedicata Montagne Rocciose. Un’altra playlist al parco nazionale di Yellowstone: uno degli audio più incredibili riproduce gli ululati dei coyote all’alba, al risveglio, o il mormorio del lago; ma ci sono anche le “cartoline audio“, dei piccoli racconti sonori studiati per creare un’esperienza più coinvolgente e immersiva.

Yellowstone e le Rocky Mountains sono sicuramente i due parchi più rappresentati, ma nella libreria non mancano preziosi contributi dalle altre oasi naturali. Ad esempio, avete mai provato a svegliarvi all’alba in una foresta per ascoltare il canto che si alza insieme al sole? Lo studioso Jacob Job, del Natural Sounds and Night Skies del National Park Service, l’ha fatto: si è avventurato lungo al Mauna Loa Road all’interno dell’Hawai’i Volcanoes National e ha registrato il coro degli uccelli (qui per ascoltare l’audio nps.gov). Si sentono anche gli Amakihi, specie autoctona delle Hawaii.

LEGGI ANCHE: L’acqua dei canali di Venezia non è mai stata così limpida

Usignoli, rospi, lupi, ruscelli, eventi metereologici e geologici: anni di registrazioni non hanno portato solo alla realizzazione di un ricco database, ma anche alla creazione di una vera e propria sinfonia, PARKTRAKS, 12 minuti di musica in cui sono stati sintetizzati i migliori suoni della natura provenienti da parchi diversi. Non resta allora che indossare le cuffie e cliccare play. Poi, come si augura sul sito il National Park Service “speriamo che questi suoni ti facciano sentire come se ti fosse appena capitato qualcosa di sorprendente e inaspettato”.

Leggi anche

L'articolo Suoni della natura da ascoltare a casa: la colonna sonora dei parchi americani sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

Alla Scala gratis: gli spettacoli in onda su RaiPlay e Rai5

Trenta spettacoli, uno al giorno, per rendere meno pesante la quarantena. Anche la Scala offre “compagnia” e cultura, così come hanno già fatto diversi altri teatri (scopri la lirica in streaming) e musei nel mondo: fino al 21 aprile la piattaforma RaiPlay metterà a disposizione 30 produzioni, tra cui 4 balletti, tutte registrate tra il 2008 e il 2019 e in gran parte inedite per il web. Ogni spettacolo resterà visibile per un mese a partire dalla data di pubblicazione. Mentre dal 6 aprile, per quattro settimane, Rai5 trasmetterà un’opera al giorno dal lunedì al venerdì (alle ore 10); ogni mercoledì si aggiungerà una seconda opera (alle 21:15) per un totale di sei titoli alla settimana oltre alle produzioni scaligere già previste nel palinsesto da domenica 22 marzo. Sul sito teatroallascala.org il calendario delle trasmissioni.

“Per il direttore musicale Riccardo Chailly, per i componenti dell’Orchestra, del Coro e del Corpo di Ballo, per tutti i lavoratori del teatro è essenziale, nel momento in cui la Scala come tutti i teatri è costretta a sospendere la programmazione a causa dell’emergenza sanitaria, mantenere il legame con il suo pubblico, con tutti coloro che regolarmente ascoltavano, si emozionavano, discutevano formando insieme a noi una grande comunità fondata sulla nostra tradizione artistica, sulla musica e sulle idee. Restiamo insieme, anche distanti”, ha esortato il sovrintendente Dominique Meyer.

Leggi anche

L'articolo Alla Scala gratis: gli spettacoli in onda su RaiPlay e Rai5 sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

Un viaggio (virtuale) tra le bellezze del Portogallo

Bloccati gli aerei, i treni e tutti i trasporti. In questa emergenza da Coronavirus il mondo intero si è fermato. Un immobilità fisica e globale, che non ferma il bisogno di evasione e la speranza che tutto passi al più presto.

Proprio di speranza parla il video emozionale diffuso dall’ufficio del Turismo del Portogallo.

Quale migliore evasione, in questo momento d’incertezza, di perdersi tra paesaggi e monumenti, momenti e persone che raccontano il meglio di questa destinazione, una delle più amate dagli italiani, in un viaggio virtuale che porti la mente fuori dalla quarantena e dalle mura domestiche?

#CantSkipHope: il video di Turismo del Portogallo

Il video ideato e prodotto dai vari team del Turismo Portogallo al lavoro in modalità smart working, utilizza le immagini catturate negli ultimi anni per altri film, a cui è stata agganciata la voce fuori campo registrata con uno smartphone (riportiamo la traduzione del testo in italiano in fondo all’articolo).

Il messaggio di speranza condiviso dal team

Un invito rivolto a tutti a fermarsi e unire le forze in modo da andare avanti, senza però perdere la speranza. Spiega Luis Araújo, Presidente del Turismo de Portugal: “Il nostro desiderio è che questo film possa servire da fonte di ispirazione per una riflessione. Inoltre, rappresenta l’impegno di un paese che vuole sensibilizzare e unire tutti per superare insieme questo momento difficile che sta colpendo l’intera umanità”.

Un ringraziamento speciale va alle produttrici Blanche films, Bombom, Bro e Show Off che hanno ceduto i diritti per la realizzazione del video.

#CantSkipHope, testo tradotto in italiano

È tempo di fermarsi. È tempo di guardarsi ma da lontano.

È tempo di guardare l’umanità negli occhi. Fare una pausa, per il mondo.

È tempo di fermarsi. Tempo di fare una pausa per tornare a giocare insieme.
Tempo per pensare a tutti e non incontrare nessuno.

Resettare. Ritrovare l’equilibrio. Spegnere per andare avanti.

Tempo per cambiare il nostro piccolo mondo. Per controllare il percorso dell’umanità.

È tempo di fermarsi. Siamo fatti per connetterci e siamo più forti insieme.
Ma separati, oggi siamo più uniti che mai. E per ora, la nostra forza principale è quella di essere separati

È tempo di fermarsi. La natura, i paesaggi, le spiagge e i monumenti non vanno da nessuna parte.
Saranno ancora lì ad aspettare un momento migliore da vivere. E dobbiamo fare lo stesso per un pò.

È tempo di fermarsi. Il momento perfetto per non visitare nulla.
A volte, alzarsi è stare fermi.

È tempo di fermarsi. Fermarsi e pensare a noi stessi.
Pensare anche a tutti gli altri. È tempo di fermarsi e ripensare a tutto. Per tutti.

È tempo di capire e rispettare i nostri tempi. Rispettarci.
Più velocemente ci fermiamo, prima torneremo ad abbracciarci.
È tempo di sognare quei giorni fantastici che devono ancora arrivare.
E quando arriveranno, potremo dire di nuovo: VisitPortugal

L'articolo Un viaggio (virtuale) tra le bellezze del Portogallo sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

Il coordinamento delle “strade del vino e dell’olio” lancia il video contest #tiportiamolumbria

Le strade del vino e dell’olio dell’Umbria, hanno dato vita al nuovo progetto di comunicazione turistico/enogastronomico/sociale dal titolo #tiportiamolumbria, una finestra sull’Umbria dell’olio, del vino, della ristorazione e della ricettività. Un video contest per supportare nella comunicazione e nella promozione le aziende agricole, i frantoi, le strutture ricettive e i ristoranti umbri associati. «Un messaggio [...]→ Leggi alla Fonte

Rinviate le Olimpiadi di Tokyo. Si faranno nell’estate del 2021

La notizia era attesa da tempo, e ora è ufficiale. Le Olmipiadi di Tokyo si faranno nell’estate del 2021. Il Cio «è d’accordo al 100%”»alla proposta di spostare i Giochi di Tokyo di un anno per l’emergenza coronavirus. Lo ha detto il premier giapponese Shinzo Abe dopo una telefonata con il presidente del Cio Thomas Bach, secondo [...]→ Leggi alla Fonte

Sardegna: prorogata la continuità territoriale. Vola solo Alitalia

Finalmente è stato raggiunto un accordo sulla continuità territoriale della Sardegna.  E’ stata, infatti, firmata la proroga dei contratti con Alitalia che garantiscono dal 17 aprile la vendita dei biglietti in continuità territoriale sulle rotte Cagliari-Roma, Cagliari-Milano, Alghero-Roma e Alghero-Milano. Lo fa sapere in una nota il presidente della regione Sardegna Christian Solinas. Dopo l’attivazione [...]→ Leggi alla Fonte

Turkish Airlines sospende i voli internazionali fino al 17 aprile

A partire dalle 23.59 del 27 marzo, Turkish Airlines sospende tutti i voli internazionali fino al 17 aprile prossimo. Una misura, questa, che però ha delle eccezioni: resteranno operativi, infatti, i collegamenti con New York, Washington, Hong Kong, Mosca e Addis Abeba. Riguardo lo schedule domestico, la compagnia aerea turca comunica solo una riduzione delle frequenze. Mentre i [...]→ Leggi alla Fonte