Primarete: non tutto è fermo. “Noi siamo attivi e qualche prenotazione per l’estate arriva”

“Se mi cercate sono qui“. E’ con queste parole che il presidente del network Primarete, Ivano Zilio, cerca di far sentire meno solo le agenzie della rete: “Dopo una fase iniziale tra incredulità e sgomento di quello che stava succedendo, abbiamo fin da subito preso le redini dell’azienda. Giornalmente viene spedita una mail chiamata Task [...]→ Leggi alla Fonte

Coronavirus, Milano Aiuta: un servizio telefonico a sostegno degli over 65

Non tutti gli anziani usano la Rete. Per far arrivare anche a loro le informazioni fondamentali sul Coronavirus, il Comune di Milano ha attivato “Milano Aiuta”, un servizio telefonico dedicato agli over 65 e alle persone più fragili. Chiamando lo 02.02.02, dalle 8 alle 20 dal lunedì al sabato, si potranno ottenere informazioni sulle offerte che la città ha messo in campo per affrontare l’emergenza dovuta alla diffusione del Covid-19. Sono tante, infatti, le aziende che danno una mano, donando beni e servizi. Proprio nei settori fondamentali: distribuzione di farmaci, distribuzione di generi di prima necessità e somministrazione di pasti a domicilio.

La spesa a domicilio a Milano

Coop, Conad, Lidl, MD offrono la spesa a domicilio per gli over 65 appoggiandosi al circuito di Supermercato24. Anche Carrefour offre la consegna così come Esselunga che sta inoltre potenziando il sistema di locker (contenitori refrigerati sparsi in città) per la consegna della spesa in prossimità dell’abitazione.

Consegna gratuita farmaci

Attiva anche la consegna gratuita dei farmaci con il ritiro delle relative ricette da parte di Lloyds Farmacia: gli operatori del centralino indicheranno il numero della farmacia più vicina al domicilio: basterà chiamarla per ricevere i farmaci a casa. Attraverso il Ministero della Salute è attivo anche un numero verde che garantisce un simile servizio di Federfarma.

Taxi gratuito per gli over 65

Le cooperative Taxiblu e Autoradiotaxi8585 metteranno a disposizione 40 corse giornaliere per accompagnare gratuitamente anziani ad appuntamenti improrogabili.

Info per offrire sostegno a Milano Aiuta

Tutti i dettagli e le info su milanoaiuta.org/over65/
Il Comune ha istituito l’indirizzo mail Milanoaiuta@comune.milano.it per raccogliere le iniziative delle aziende e favorirne la diffusione.

Leggi anche

L'articolo Coronavirus, Milano Aiuta: un servizio telefonico a sostegno degli over 65 sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

Tour2000, allenarsi con il “quiz time” riservato agli agenti di viaggio

Dato il momento delicato che sta attraversando l’Italia che richiede la massima attenzione di tutti i cittadini e delle imprese al fine di ridurre i rapporti sociali per riuscire ad uscire più velocemente dalla situazione contingente, il team Tour2000AmericaLatina, lancia Quiz Time sul gruppo privato agenti di viaggio Tour2000AmericaLatina su facebook, un modo divertente per [...]→ Leggi alla Fonte

Coronavirus, chiudono gli aeroporti: ecco gli scali che si fermano

Nella sera del 12 marzo la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli firma il nuovo decreto che razionalizza il servizio di trasporto aereo in tutta la penisola italiana (comprese le regioni a statuto speciale e le province autonome di Trento e Bolzano), garantendo però la mobilità dei cittadini. Chiude quindi fino al 25 marzo più della metà degli aeroporti italiani per contenere l’emergenza sanitaria da Coronavirus, ma anche in considerazione della ridotta mobilità sul territorio nazionale.

Per garantire i collegamenti con le isole e servire i bacini di utenza in modo uniforme su tutto il territorio nazionale, rimangono operativi gli aeroporti di Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Genova, Lamezia Terme, Lampedusa, Milano Malpensa (che però chiude il terminal 1), Napoli Capodichino, Palermo, Pantelleria, Pescara, Pisa, Roma Fiumicino (che lascia aperto solo il terminal 3), Torino, Venezia Tessera.

Chiude invece lo scalo milanese di Linate, mentre Roma Ciampino è operativo solo per i voli di stato, trasporto organi, canadair e servizi di emergenza. Così come Bergamo-Orio al Serio che resta aperto per garantire i voli cargo per il trasporto merci, voli sanitari e di Stato. Si fermano gli aeroporti di Alghero, Brindisi, Comiso, Firenze, Olbia, Perugia, Reggio Calabria, Rimini, Trapani, Treviso, Trieste, Verona.

Per tutelare la salute di passeggeri e lavoratori, inoltre, si ricorda che negli scali sono assicurati esclusivamente i servizi essenziali. Gli operatori sanitari che prestano servizio presso gli aeroporti chiusi possono invece essere da supporto per le esigenze sanitarie di aeroporti o porti limitrofi.

L’Enac, Ente nazionale per l’aviazione civile, ha intanto diffuso una nota per precisare che il provvedimento entra in vigore da sabato 14 marzo. Oggi, quindi, l’operatività di tutti gli aeroporti nazionali rimane invariata per tutelare i diritti dei passeggeri che hanno i voli già prenotati e le compagnie aeree che hanno già programmato le partenze.

A chi ha voli in partenza, si consiglia di contattare la propria compagnia aerea e di monitorare i siti degli aeroporti di riferimento.

Leggi anche

L'articolo Coronavirus, chiudono gli aeroporti: ecco gli scali che si fermano sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

#iorestoacasa: nuovo video 4k per visitare il museo Hermitage dal divano. Opera per opera

Arte, cultura e bellezza a domicilio: i musei sono chiusi e viaggiare è impossibile. Tra le tante cose che si possono fare, visto che bisogna stare in casa: un tour (virtuale) in uno dei musei più amati e visitati del mondo, quello dell’Ermitage di San Pietroburgo.

Un film di 5 ore, fatto con un iPhone

Apple ha pubblicato un filmato di 5 ore e 19 minuti, girato un’unica ripresa con iPhone 11 Pro, che consente di visitare da vicino 45 gallerie e un totale di 588 opere straordinarie – Rembrandt, Raphael Loggias, Caravaggio, Canova. Il tutto è accompagnato dalle performance dei ballerini del Teatro dell’Hermitage sulle musiche del compositore e pianista russo Kirill Richter. La visita al museo virtuale, girata in risoluzione 4K, è diretta da Axinya Gog.

I palazzi dell’Hermitage

L’Hermitage di San Pietroburgo, uno dei gioielli di questa stupenda città, comprende più edifici museali, costruiti in periodi diversi: il Palazzo d’Inverno, progettato da Bartolomeo Rastrelli; il Piccolo Ermitage, di Jean-Baptiste Vallin de la Mothe e di Jurij Velten; il Grande Ermitage, detto anche Vecchio Ermitage, progettato da Jurij Velten; il Nuovo Ermitage realizzato da Leo von Klenze e il Teatro dell’Ermitage, progettato da Giacomo Quarenghi. In più di 350 sale sono esposti circa 65.000 opere.

Leggi anche

L'articolo #iorestoacasa: nuovo video 4k per visitare il museo Hermitage dal divano. Opera per opera sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

Iata sulla sospensione dei voli per gli Usa: “Pesanti conseguenze economiche”

“Pesanti conseguenze economiche” sui conti dei vettori e non solo: la Iata interviene dopo la decisione del governo Usa di interrompere per 30 giorni i collegamenti aerei dall’Europa (Regno Unito escluso). Secondo l’associazione “e compagnie aeree stanno già lottando per il grave impatto che la crisi Covid-19 ha avuto sul loro business, perdite stimate in circa [...]→ Leggi alla Fonte

Parco Nazionale delle 5 Terre, Patrizio Scarpellini nominato direttore dell’ente

Patrizio Scarpellini è stato nominato direttore dell’Ente Parco Nazionale delle 5 Terre con il decreto numero 64 del Ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare Sergio Costa, sottoscritto lo scorso 10 marzo. Già direttore pro tempore dal luglio 2012 al 2014 e poi direttore dal 2014 al 2019, Scarpellini torna a coprire [...]→ Leggi alla Fonte

Federalberghi: nessun obbligo di chiusura per gli hotel

Federalberghi risponde alle fake news in circolazione in queste ore, ribadendo che il nuovo decreto sull’emergenza coronavirus non prevede alcun obbligo di sospensione dell’attività ricettiva. Negli ultimi giorni, si legge in una nota, moltissimi alberghi, preso atto della totale mancanza di clienti, italiani e stranieri, hanno deciso di chiudere i battenti, in attesa di tempi migliori. [...]→ Leggi alla Fonte