Gruppo Air France-Klm: servono urgentemente 10 miliardi di euro

Mentre il confinamento in Francia di fronte alla pandemia di Covid-19 continuerà almeno fino all’11 maggio , il gruppo Air France-Klm sta ora cercando circa 10 miliardi di euro, inclusi solo 8 miliardi  di euro per Air France. Perdendo  25 milioni di euro al giorno, il gruppo Air France-Klm ha chiesto una rapida iniezione di fondi oltre ai  ai 6 miliardi di euro negoziati con gli stati francese e [...]→ Leggi alla Fonte

Lot rinuncia ad acquisire Condor. Berlino verso la nazionalizzazione

Lot ha rinunciato all’acquisizione di Condor , una consociata del fallito gruppo Thomas Cook. L’impatto della pandemia di Covid-19 non gli ha permesso di soddisfare i requisiti della Germania. Il che fa rivivere il percorso della nazionalizzazione . La voce è stata confermata il 13 aprile 2020 da PGL (Polska Grupa Lotnicza), che possiede la Lot. Il direttore della comunicazione, direttore Katarzyna Majchrzak, ha confermato il [...]→ Leggi alla Fonte

OAG: cresce del 7,2% la capacità di trasporto aereo della Cina

Se il Covid-19 continua a influenzare pesantemente il trasporto aereo globale, la Cina questa settimana vedrà una capacità globale in aumento del 7,2% , la sua prima crescita settimanale dalla fine di gennaio. È troppo presto per parlare di un riavvio, ha affermato OAG nel suo blog ma le tre principali compagnie aeree cinesi, Air China , China Eastern Airlines e China Southern Airlines , segnalano un aumento della loro [...]→ Leggi alla Fonte

Tap Air Portugal verso la nazionalizzazione

Rotta verso la nazionalizzazione per Tap Air Portugal, secondo quanto dichiarato dal primo ministro del Portogallo, Antonio Costa, alla Reuters. “Non possiamo escludere la necessità di nazionalizzare Tap o altre società che sono assolutamente essenziali per il Paese. Non possiamo rischiare di perderle”. La dichiarazione arriva dopo che la diffusione del Covid-19 ha avuto un [...]→ Leggi alla Fonte

Iata stima in 314 miliardi di dollari i mancati ricavi (-55%), ma guarda alla ripresa

Perdite per 314 miliardi di dollari per l’intero 2020: in altre parole un calo del 55% sul 2019. Le stime aggiornate della Iata sono sensibilmente peggiori rispetto a quelle del 24 marzo scorso, quando le mancate entrate si attestavano a 252 miliardi, cioè il 44% in meno  sul 2019. Le nuove cifre rispecchiano un significativo [...]→ Leggi alla Fonte

L’Italia nel cuore (e nello sguardo) di Steve McCurry: il video omaggio al nostro Paese

«Sono vicino al popolo italiano. Siete sempre nel mio cuore». Anche se per ora è costretto a stare lontano dall’amata Italia. E per dimostrarlo, Steve McCurry ha pubblicato su Youtube un video con il meglio della sua produzione fotografica dedicata al nostro Paese. Luoghi famosi come Venezia, Ragusa Ibla, Ischia ma anche tesori nascosti, come i borghi e le campagne del Reatino. E, soprattutto,  sguardi e ritratti, specialità in cui è maestro (basti ricordare “Ragazza afghana”, la sua opera più celebre, su una cover del National Geographic). «Vivere bene e pienamente: è questa la filosofia di vita degli italiani», ha scritto il famoso fotografo americano in uno dei messaggi e citazioni che si alternano alle immagini, in “Tribute to Italy”.

Noi quella sua capacità di cogliere attimi e situazioni l’abbiamo potuta apprezzare da vicino: McCurry ha firmato in esclusiva per DOVE due reportage: il primo, pubblicato sul numero di agosto 2018, era dedicato alla Mongolia, uno tra i dieci viaggi da fare nella vita.

Altra destinazione “epica” sono le Galapagos, protagoniste del secondo servizio firmato in esclusiva da McCurry per noi, pubblicato sul numero di agosto 2019: da San Cristobal a Isabela, un viaggio memorabile tra tartarughe marine, iguane, sule piediazzurri e leoni marini.

LEGGI ANCHE Crociera alle Galapagos: all’origine della meraviglia

Ecco il dietro le quinte della crociera alla scoperta delle isole di Darwin, nell’intervista firmata dal nostro direttore Simona Tedesco.

Leggi anche

L'articolo L’Italia nel cuore (e nello sguardo) di Steve McCurry: il video omaggio al nostro Paese sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

Libri gratis: le biblioteche virtuali dove prenderli a prestito e scaricarli

Già guardate tutte le serie tv possibili e immaginabili? Già cucinate tutte le ricette della nonna e pure quelle dell’altro mondo? Non resta che tornare al passatempo più tradizionale che ci sia: la cara, buona e vecchia lettura. Ma che fare, se si  sono anche già letti e riletti tutti i libri che da anni prendevano polvere sulla libreria?

Ecco dove andare a cercare nuove pagine, per quanto virtuali. Vi segnaliamo un paio di siti dove prendere a prestito o scaricare gratuitamente libri ormai introvabili, grandi classici e anche qualche novità. Lasciamo da parte le innumerevoli (e lodevoli) iniziative dei singoli editori che hanno messo in rete un po’ di titoli fuori catalogo e ci limitiamo alle biblioteche digitali. Ovviamente, da oggi, grazie alla riapertura delle librerie, è più semplice trovare e comprare i libri. Ma qui ci concentriamo solo sui libri gratis.


Sono oltre 2 milioni le risorse digitali gratuite, libere da copyright, tra e-book, audiolibri, musica, film, corsi di lingua, videogiochi, afferenti alla digital library ReteINDACO. Sono fruibili e scaricabili gratuitamente dal portale ioleggodigitale.dmcultura.it, senza necessità di autenticazione. Il portale nasce dall’iniziativa di solidarietà digitale “Uniti per ripartire” promossa da DM Cultura insieme all’ICCU – Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche, ed è stato realizzato grazie alla collaborazione con Amazon Web Service (AWS), la piattaforma cloud leader nel mondo.

Altro indirizzo web dove andare a caccia è medialibrary.it, la piattaforma di prestito digitale con la più grande collezione di contenuti per tutte le biblioteche italiane.

Leggi anche

L'articolo Libri gratis: le biblioteche virtuali dove prenderli a prestito e scaricarli sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

Liguria, piccole attività in ripresa dall’allestimento attività balneari ai cantieri nautici

La Liguria ha elaborato un decreto coerente con quello del Presidente del Consiglio ma che tiene conto delle tipicità del territorio. Da oggi in Liguria sono autorizzati: giardinaggio, sia a scopo professionale che personale, e coltivazione di piccoli terreni; manutenzione straordinaria e allestimento delle attività balneari e dei piccoli chioschi; attività dei cantieri nautici propedeutici [...]→ Leggi alla Fonte