You are here

In montagna tornano in funzione gli impianti (e si potrà anche sciare)

Dolomiti Supersummer: in funzione 118 impianti di risalita

I primi impianti di Dolomiti Superski hanno ripreso servizio poco prima di metà maggio, mentre i prossimi seguiranno a partire da sabato 22 maggio. Rimarranno fruibili fino a inizio novembre. “È il rilancio tanto atteso, dopo una stagione invernale molto complicata. I nostri impianti di risalita sono il mezzo di trasporto pulito e sostenibile e consentono a tutte le persone di accedere alla montagna nella loro vastità, maestosità e purezza”, spiega Andy Varallo, presidente di Dolomiti Superski. 

Dopo un inverno “sabbatico” riparte il turismo sulle Dolomiti. (ph: Dolomiti Superski)

Le tessere si comprano online

Dolomiti Supersummer comprende la “Dolomiti hike galaxy”, un’offerta rivolta a chi preferisce godersi o andare alla scoperta delle Dolomiti a piedi o per raggiungere in modo sostenibile i passi dolomitici, e la “Dolomiti bike galaxy”, con oltre 400 chilometri di percorsi per le biciclette serviti dagli impianti di risalita e testate nei giorni scorsi dai campioni di sci Kristian Ghedina e Florian Eisath con la campionessa di Enduro-Mtb Sophie Riva.

Per la sicurezza degli utenti, è possibile acquistare le tessere per gli impianti di risalita sul negozio “online”, con la possibilità di salire direttamente su ogni impianto mediante la visualizzazione del biglietto o abbonamento sul proprio “smartphone” oppure stampato.

Info: dolomitisuperski.com

Si torna a sciare: sul Presena il 22 e 23 maggio

Il ghiacciaio Presena apre agli sciatori amatoriali, ma soltanto nelle giornate di sabato 22 e domenica 23 maggio. Dal giorno dopo prenderanno il via le operazioni di copertura con i teli geotessili che, come ogni anno, hanno lo scopo di preservare il ghiaccio dallo scioglimento. Lo skipass giornaliero costa 30 euro e potrà essere acquistato esclusivamente online. L’accesso agli impianti sarà limitato in base alle normative vigenti. Gli impianti del ghiacciaio saranno in funzione dalle 8.30 alle 15.30 e il rifugio Capanna Presena sarà aperto come punto di ristoro. 

Info: pontedilegnotonale.com

LEGGI ANCHE: Vacanze 2021 all’aria aperta: cinque zone da riscoprire in Italia, da nord a sud

Breuil-Cervinia: dal 26 maggio

Si scierà invece almeno fino all’11 giugno a Breuil-Cervinia, dove gli impianti di risalita torneranno in funzione il 26 maggio. Sugli impianti in funzione (Breuil-Cervinia – Plan Maison e le seggiovie Plan Maison, Fornet e Bontadini) la capienza sarà del 100% in quelli aperti, del 50% in quelli chiusi. Sarà possibile acquistare lo skipass al costo di 33 euro (valevole solo per il versante italiano) a partire da martedì 25 alle ore 8 sul sito.

Info: cervinia.it

Valle d’Aosta: sulla Skyway dal 24 maggio

Da lunedì 24 maggio riaprirà in Valle d’Aosta anche la funivia Skyway del Monte Bianco. L’impianto, che collega Courmayeur con Punta Helbronner, a quasi 3.500 metri di quota, sarà aperto tutti i giorni dalle 8.30 e ad agosto chiuderà solo al tramonto.  Le partenze della funivia saranno ogni 15 minuti e i biglietti saranno prenotabili esclusivamente online. 

Info: montebianco.com

Passo dello Stelvio, Valchiavenna, Monterosa: le date

Al Passo dello Stelvio si scierà dal 29 maggio, come sulle piste della Val di Lei (Skiarea Valchiavenna), aperte fino al 2 giugno e nei fine settimana del 5-6 e 12-13 giugno. Nel comprensorio Monterosa Ski riaprono gli impianti di Alagna Valsesia: Telecabina Alagna – Pianalunga, dal 28 maggio; Funifor Passo dei Salati-Indren, dall’11 giugno e Funifor Pianalunga – Passo dei Salati, dal 28 maggio. 

LEGGI ANCHE: Rafting, hydrospeed, Sup, canyoning, kayak: divertirsi tra fiumi, gole e cascate: i luoghi migliori in Italia

Leggi anche

Dove Viaggi ©RIPRODUZIONE RISERVATA

L'articolo In montagna tornano in funzione gli impianti (e si potrà anche sciare) sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

La Luna circondata da un arcobaleno: lo spettacolare scatto del fotografo italiano

Una “corona lunare” a Parma

Il fotografo professionista Alberto Ghizzi Panizza (qui il link al suo sito web), 45 anni, di Parma, è riuscito a catturare una splendida “corona lunare” nei cieli notturni della città emiliana. “Questa notte la Luna ci ha regalato un altro spettacolo – scrive l’autore su Facebook – Tra le 22 e le 24 ho scattato qualche centinaia di foto alla Luna che tra nuvole e velature ha creato aloni, iridescenze e corone. Questa è la fusione di una buona parte di questi scatti per enfatizzare i colori sia della corona che dei minerali lunari”. L’immagine (realizzata con Nikon Z7II + Nikkor 300mm f/2.8 GII VR + Inseguitore Star Adventurer) mostra il nostro satellite circondato e avvolto dalla sua corona. 

GUARDA ANCHE: La Luna svelata in ogni suo dettaglio: la super-foto da 85 megapixel

“Corona lunare”: di cosa si tratta

La “corona lunare”, spiega la Nasa, è un fenomeno ottico creato dal meccanismo di diffrazione della luce attorno alle gocce d’acqua di dimensioni tra loro simili, presenti negli strati sottili di nuvole. Dal momento che la luce di colori diversi ha lunghezze d’onda diverse, ogni colore viene diffratto in modo dissimile dalle gocce d’acqua, creando un effetto simile a quello dell’arcobaleno, ma proiettato su una corona circolare.

“Corona lunare” sulle Dolomiti: la foto scelta dalla Nasa

La Luna “incoronata” nel cielo sopra Pieve di Cadore (ph: Alessandra Masi/Nasa/Apod)

Appena qualche giorno fa, era diventata “virale” un’altra foto fiabesca della corona lunare, il primo scatto astronomico del 2021, l’Astronomy Picture of the Day, selezionato dall’agenzia spaziale statunitense Nasa: l’istantanea di una Luna nebulosa, affiancata da Giove e Saturno, scatatta il 17 dicembre 2020 dalla bellunese Alessandra Masi a Pieve di Cadore, nelle Dolomiti.

SCOPRI ANCHE: Lo sguardo della Luna: lo spettacolare scatto del North Window Arch in Utah

Leggi anche

Dove sempre a portata di mano

Il mondo di Dove è sempre a portata di mano, grazie alla app Dove Digital Edition, scaricabile gratuitamente dall’App Store (per dispositivi Apple) o da Google Play (per dispositivi Android). Qui è possibile non solo abbonarsi a Dove, ma anche acquistare il mensile in formato digitale, i supplementi, gli allegati, gli speciali. E se avete perso un numero cui tenete particolarmente o le guide, come quella dedicata ai Cammini, sull’app potete acquistare gli arretrati e le edizioni non più disponibili nelle edicole tradizionali.

Il mondo digitale di Dove, poi, lo trovate sulla pagina Facebook Dove Viaggi, sul profilo Instagram @doveviaggi e sulla nostra piattaforma di ecommerce Doveclub.it.

L'articolo La Luna circondata da un arcobaleno: lo spettacolare scatto del fotografo italiano sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Leggi alla Fonte

Faloria Mountain Spa Resort: a Cortina si dorme sotto le stelle

Il Faloria Mountain Spa Resort, storica struttura di Cortina D’Ampezzo, propone due pacchetti che uniscono il soggiorno in hotel ad un’esperienza davvero unica a contatto con la natura. Si tratta di due notti in hotel con ingresso alla Spa e ricca colazione alpina ed un soggiorno di una notte in alta quota all’interno della “Starlight Room“, [...]→ Leggi alla Fonte

Vacanze in Italia per l’88% degli italiani, e per il 77% on the road: come cambiano i viaggi nell’era Covid

L’estate 2020 sarà inevitabilmente atipica, dato che l’emergenza Coronavirus ha inevitabilmente stravolto i piani di molti. Per approfondire cosa cambierà, il sito di annunci automobilistici automobile.it ha realizzato un’indagine approfondita dal titolo “Le abitudini degli automobilisti in viaggio”, di cui di seguito potete trovare riassunti i principali dati. Da quanto emerso, questa sarà l’estate in [...]→ Leggi alla Fonte

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi