You are here

8 posti dove mangiare a Madrid

8 posti dove mangiare a Madrid
MangiaViaggiaAma

Dopo aver parlato di cosa vedere nella città spagnola in un weekend, in questo post ci concentriamo su alcuni posti dove mangiare a Madrid: come per ogni capitale che si rispetti, i locali da provare sicuramente non mancano ma proprio per questo a volte può essere utile un consiglio. Pronti? Si parte!

Cosa mangiare a Madrid

Faccio una doverosa premessa: troverete in questa lista anche alcuni consigli “etnici”. Solitamente mi concentro soprattutto sulla cucina tipica di un luogo, ma poiché non sono una grande amante della cucina spagnola (ed ero comunque già stata in Spagna per altri viaggi, da Siviglia a Lanzarote, Fuerteventura e oltre di cui non ho ancora scritto su questo blog) ho alternato ristoranti locali ad altri di cucina internazionale, in alcuni casi così interessanti da volerli consigliare anche qui. 

Se ci concentriamo però per un attimo su cosa mangiare a Madrid, al di là delle classiche tapas ci sono in particolare due ricette tradizionali che mi sono sembrate più presenti di altre in città. La prima è la tortilla, un piatto tipico presente in tutta la Spagna ma che qui a Madrid sembra trovare uno spazio particolare. La tortilla spagnola è una sorta di frittata con patate, a volte arricchita da cipolle o altri ingredienti. A differenza della frittata cui siamo abituati in Italia, spesso viene cotta poco, così da restare liquida all’interno. A seconda del locale può essere servita tiepida ma anche fredda, su un pezzo di pane stile pinchos. Questo secondo punto in particolare non me l’aspettavo, quindi lo segnalo affinché arriviate preparati.

C’è poi il cocido madrileno, uno stufato a base di ceci, vari tipi di carne, insaccati e verdure cotti a lungo a fuoco lento, preparato da ogni famiglia (e di conseguenza da ogni ristorante tradizionale) in modo differente con una sua ricetta peculiare. Ma non mancano altri piatti tradizionali che di volta in volta vengono presentati come “i più buoni di Madrid” o dell’intera Spagna: dal panino con i calamari ai classicissimi churros, fino ai piatti tipici di altre regioni spagnole come la paella o il cachopo.

La tortilla di Madrid
La famosa tortilla di Madrid

Dove mangiare a Madrid

Nel corso del nostro weekend a Madrid, temendo di non trovare posto abbiamo prenotato in anticipo quasi tutti i pasti (colazioni escluse). L’impressione generale è che se si mangia a orari “italiani” – 13.00/13.30 a pranzo, dalle 20.00 alle 21.00 a cena – di solito si trova posto, ma se volete stare tranquilli vi consiglio comunque di prenotare per non rischiare delusioni.

Veniamo quindi alla lista: vi consiglio 10 luoghi dove mangiare a Madrid

1. Pum Pum Bakery: posticino imperdibile per la colazione in cui siamo tornati due mattine di fila. Servizio lento, vi avviso, e un po’ di coda da fare, ma a Madrid è quasi la norma per diverse pasticcerie ed attrazioni. Il cibo vale ampiamente l’attesa: sia i croissant sia i roll dai gusti particolarissimi (zucca e cardamomo, dulce de leche e platano per citarne solo un paio) sono tra i dolci più buoni che abbia mangiato.

Dove mangiare a Madrid

2. Juana la Loca: locale tipico spagnolo specializzato in tapas, ma più elegante rispetto ad alcune botteghe storiche dove è difficile accomodarsi a un tavolo. Era tra i locali consigliati per la tortilla di patate, che abbiamo provato qui e nel vicino Pez Tortilla (indirizzo bonus: è un localino minuscolo che come si intuisce dal nome fa essenzialmente solo questo, più spartano ma comunque divertente per uno stuzzichino veloce). La tortilla di Juana la Loca è buona, ma servita fredda, che fa un effetto un po’ strano.

3. Borax: un buon ristorante cubano nel quartiere Chueca. Ropa Vieja e yucca fritta sono stati un vero tuffo nei ricordi del nostro viaggio a Cuba, piatti davvero buoni e servizio gentile. Si può prenotare anche tramite The Fork (se non siete ancora iscritti vi lascio un codice di benvenuto, che non fa mai male).

4. Hola Vietnam: un altro tuffo nei ricordi dal Vietnam ma anche un locale un po’ fusion, che per alcuni piatti unisce sapori orientali a ingredienti molto locali. Il maiale iberico al curry è una delle cose migliori che ho mangiato in questo viaggio.

Locali dove mangiare a Madrid

5. Merendona: un pochino più fuori dal centro, ma comunque non distante dal Parco del Buen Retiro, abbiamo trovato per caso questa pasticceria la cui vetrina affollata di torte ci ha subito convinti a provarne una fetta. Sembra il classico locale dedicato più alla clientela locale che ai turisti, ma sia le torte sia il caffè meritano la sosta.

6. Malacatin: in questo caso non l’ho provato di persona ma è un ristorante storico di Madrid, consigliato soprattutto per chi vuole assaggiare il tipico cocido servito in più portate.

7. Cioccolateria San Ginés: infine, non posso non citare San Ginés perché la troverete nominata ovunque. Questo è il classico locale con le pareti tappezzate di foto di persone famose che sono passate di qui, tutte per assaggiare la specialità: una porzione da 8 churros con una tazza di cioccolata calda. Viene consigliato come luogo imperdibile che serve i churros migliori di Madrid… io però devo essere stata sfortunata.

8. Mercato coperto San Miguel: infine, vale una sosta anche il bel mercato coperto centrale di San Miguel. Al suo interno ci sono diversi locali che servono un po’ di tutto, dalle crocchette alle empanadas. Prezzi non esattamente economici ed è sempre molto affollato, ma visto il contesto è difficile aspettarsi qualcosa di diverso.

Mercado San Miguel Madrid

8 posti dove mangiare a Madrid
MangiaViaggiaAma

Leggi alla Fonte

Dove mangiare nel Conero: ristoranti da non perdere

Dove mangiare nel Conero: ristoranti da non perdere
MangiaViaggiaAma

Dopo avervi raccontato cosa vedere nella Riviera del Conero, non potevano mancare i consigli di gola con gli indirizzi di alcuni ristoranti da non perdere. Ho deciso di dedicare un articolo a parte all’argomento, perché l’offerta gastronomica in questa zona è incredibilmente ricca e particolare: nel Conero si possono trovare infatti tanti locali non solo ottimi, ma davvero scenografici. Se state pianificando un weekend romantico nelle Marche, vi consiglio di salvare la lista e soprattutto di non dimenticare di prenotare: alcuni di questi ristoranti nel Conero sono sempre pieni e rischiereste di perdere l’occasione.

Ristoranti nel Conero

Ristoranti nel Conero: dove mangiare a Sirolo

Ristorante della Rosa

Superato l’arco di ingresso al centro di Sirolo si trova uno dei ristoranti che abbiamo apprezzato di più nel corso del nostro weekend nel Conero: il Ristorante della Rosa. Cucina di pesce con un giusto equilibrio tra ricercatezza, presentazione, quantità e sapore. Bellissimo il contesto (chiedete un tavolo in terrazza!), assolutamente accessibili i prezzi e ottimo il servizio, non troppo formale ma al contrario simpatico e accogliente.

Da Silvio

Silvio è una sorta di istituzione in zona e posso solo confermare che merita tutta la sua fama. Si trova a due passi dalla spiaggia dei Sassi Neri, poco sopra lo stabilimento balneare che porta il suo nome, con splendida vista sulla costa ed atmosfera informale. Inutile dire che si mangia pesce in modo eccellente: noi abbiamo preso due primi, parecchio abbondanti ed entrambi fantastici, ma non dubito che anche le recensioni positive sui secondi siano veritiere. Prezzi adeguati e a mio avviso anche un po’ sotto media viste le quantità. Imperdibile, non dimenticate di prenotare!

PA’

Se tra un locale elegante e l’altro volete fare una pausa con qualcosa di più informale, di fianco al ristorante della Rosa trovate la panineria PA’. Imita un po’ lo stile di Pescaria e anche se non ci riesce fino in fondo, almeno secondo me, offre comunque panini gourmet di ottima qualità. Tenetelo presente per quella serata in cui non avrete voglia di investire troppo in una cena sofisticata.

Ristoranti nel Conero Numana
Foto dal sito www.latorrenumana.it

Dove mangiare a Numana

La Torre

Il ristorante più famoso di Numana non ha probabilmente bisogno di grandi presentazioni, perché avrete visto la sua terrazza affacciata sul mare in moltissime foto. Non l’ho testato in prima persona perché ho preferito per questa volta altri indirizzi, ma se volete festeggiare un’occasione speciale La Torre è di certo uno dei ristoranti da valutare: cucina di pesce, location elegantissima e splendida vista sul Conero. Scegliete ovviamente un tavolo in Terrazza. Per prenotare potete utilizzare l’App “La Torre Numana”.

Ricci pescato & fritto

Un’altra opzione per un pasto più veloce come PA’ a Sirolo: Ricci pescato & fritto è un piccolo locale all’accesso di Numana che propone street food di pesce. Si sceglie il pescato direttamente dal bancone e si fa friggere al momento, ci sono alcuni tavolini all’esterno ma non è possibile prenotare perciò in questo caso si va un po’ a fortuna. Non amando la frittura di pesce non l’ho testato in prima persona, ma le recensioni sono tutte ottime.

Dove mangiare a Portonovo

Ristoranti a Portonovo

Giacchetti

Se già a Sirolo e Numana i ristoranti sono di media piuttosto eleganti, a Portonovo questa ricercatezza si amplifica. Da Giacchetti il contesto è impagabile: si cena direttamente sulla spiaggia a lume di candela, magari ammirando uno splendido tramonto cullati dal rumore delle onde. Detto questo, visto anche l’investimento – perché è chiaro che cenare sul lungomare di Portonovo ha un costo differente rispetto al cenare in una trattoria qualsiasi – in realtà non è un ristorante che mi ha colpito tantissimo: piatti di pesce buoni ma non indimenticabili, niente a che vedere ad esempio con Silvio. Ma come ho scritto, la location è impagabile perciò tenetelo comunque presente per una serata speciale.

Clandestino

Se volete trattarvi bene, anziché Giacchetti potreste provare il Clandestino, ristorante stellato dello chef Moreno Cedroni che propone una sorta di rivisitazione italiana del sushi. Chiaramente i prezzi sono più alti rispetto agli altri ristoranti citati qui, trovate comunque il menu sul sito internet per farvi un’idea.

Altri ristoranti da provare nei dintorni

Poesia a Tavola, Recanati

Mi allontano dal Conero per consigliarvi anche un ristorante a Recanati, dove ci siamo fermati a pranzo durante il rientro a casa. Poesia a Tavola è una macelleria con cucina, perciò è inutile dire che qui si mangia carne. La nostra esperienza sia con i primi sia con i secondi è stata eccellente ed anche il titolare merita una menzione per la simpatia.

Ristorante a Recanati

Dove fare colazione nel Conero

Il Picchio, Loreto

Chiudo con alcuni indirizzi più dolci, per una colazione o una pausa golosa. Il primo è quello della pasticceria Picchio, a Loreto, locale molto bello e offerta varia dalle brioche, alle torte, al gelato.

Fiori di Grano, Marcelli di Numana e Porto Recanati

Trovato un po’ per caso mentre cercavamo un posto per fare colazione, questo panificio/caffè ha una varietà incredibile di brioche e cornetti (che in questa zona tendono ad essere enormi).

La Ginestra in fiore

Infine, un consiglio per una colazione speciale che spero di poter provare al prossimo viaggio in zona: il ristorante la Ginestra in fiore offre un menu tutto dedicato alla colazione, dolce o salata. Da gustare con calma, godendosi la splendida vista panoramica sul Conero.

Dove mangiare nel Conero: ristoranti da non perdere
MangiaViaggiaAma

Leggi alla Fonte

Cosa e dove mangiare a Praga

Cosa e dove mangiare a Praga
MangiaViaggiaAma

Dove mangiare a Praga

Lo so cosa state pensando: va bene, abbiamo parlato di cosa vedere a Praga e dove dormire, ma ora veniamo alle cose serie. Cosa e dove mangiare nella capitale ceca? Eccomi quindi con qualche consiglio di gola per voi, sia dolce che salato.

Cosa mangiare a Praga

Molti dei piatti “tipici” di Praga sono in realtà ricette straniere, soprattutto ungheresi, ormai assorbite anche dalla tradizione ceca: parlo ad esempio del gulasch, degli gnocchi di pane o del Trdelník, la “brioche camino”. In alcuni casi ci sono però delle differenze di preparazione, come nel caso del gulasch: zuppa piccante in Ungheria, spezzatino più denso in Repubblica Ceca.

Altro piatto da non perdere è la Svickova, un arrosto con crema alla panna e mirtilli. In generale la cucina ceca propone essenzialmente ricette a base di carne, accompagnati non da verdure ma da canederli e gnocchi di pane, perciò se siete vegetariani potreste avere qualche difficoltà.

Dove mangiare a Praga

Dove e cosa mangiare a Praga

I ristoranti da non perdere

Mincovna – Staré Město

In pieno centro, Mincovna a mio avviso è l’unione perfetta tra una birreria tradizionale e l’eleganza di un locale più moderno. Ovviamente il prezzo delle portate è leggermente più alto di quello che potreste pagare in una birreria classica, ma non potrebbe essere altrimenti sia per la posizione sia perché si tratta appunto di un ristorante più raffinato e così è anche la sua cucina. Una nota valida per tutti i ristoranti migliori di Praga: nel fine settimana è indispensabile prenotare o non troverete posto! Perciò se state organizzando un weekend in città vi consiglio di decidere in anticipo dove vorreste mangiare e prenotare un tavolo almeno per le cene, per non rischiare di girare a vuoto.

Cisty Stul – Malá Strana

Sull’altra sponda del fiume, magari per riprendervi dopo essere saliti alla Torre Petřín, merita una sosta Cisty Stul. Ristorantino con un’atmosfera calda e un menu che offre sia piatti tipici sia più internazionali, mi ha dato l’impressione di essere frequentato dai giovani del posto in pausa pranzo. Ottimo il gulasch che qui è leggermente più piccante che in altri ristoranti di Praga, all’ungherese.

U Kroka – Praga 2

Infine un consiglio da insider, trovato per caso su molte recensioni online e subito prenotato. U Kroka è leggermente fuori dal centro storico, dovrete chiamare Uber o prendere un autobus ma ne vale assolutamente la pena: è uno dei ristoranti più amati dai praghesi stessi, pochi turisti ma tutto prenotato ogni sera. Essendo fuori dal centro ha anche prezzi più bassi, ma la cucina è un’ottima rivisitazione contemporanea dei piatti tradizionali, con grande attenzione agli ingredienti utilizzati.

U Kroka Praga

Colazione a Praga: le pasticcerie da provare

Cafè Letka – Praga 7 Letnà

Passiamo al lato più dolce: dove mangiare a Praga per colazione? Il primo indirizzo che vi propongo è un vecchio caffè austro-ungarico, restaurato e riaperto nel 2015. Cafè Letka conserva tutta l’atmosfera del suo passato ma allo stesso tempo è un locale moderno – e attentissimo quindi sia all’aspetto gastronomico dei suoi piatti, sia a quello estetico. La colazione con torta e aeroplanino di cacao disegnato sul piatto rimane una delle più belle di sempre.

Venue – Staré Město

In pieno centro, Venue è il posto perfetto per il brunch del weekend ed è amatissimo dagli abitanti di Praga oltre che dai turisti. Non si può prenotare, perciò dovrete arrivare presto oppure rassegnarvi a un po’ d’attesa per un tavolo. Il brunch è composto soprattutto da piatti che mischiano sapori dolci e salati, come pancake con crema di limone e barbabietola o waffle con il bacon, ma al bancone troverete anche una selezione di torte tra cui scegliere.

Neruda – Malá Strana

Se infine avete una voglia matta di cioccolata, il posto perfetto è Neruda. Questa piccola cioccolateria lungo la salita che porta al Castello di Praga potrebbe passare inosservata se non la state cercando, ma è un vero paradiso di dolcezza – ovviamente tutta a base di cacao. Attenzione perché dall’esterno vedrete solamente  la scritta “Cafe & Bistro, Prague Chocolate” mentre Neruda è il nome dell’hotel dentro cui si trova la cioccolateria.

Venue Praga colazione

Cosa e dove mangiare a Praga
MangiaViaggiaAma

Leggi alla Fonte

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi